Desenzano. Si tuffa dal pedalò ma non sa nuotare: muore 20enne

0

(a.c.) Una tragedia semplicemente assurda. Aglio occhi degli amici che erano con lui, il gesto di Ashwinder Singh appare inspiegabile. Così come gli altri compagni con i quali ha deciso di noleggiare un pedalò, infatti, il giovane indiano non sapeva nuotare. Eppure a un certo punto si è alzato dal suo sedile e si è buttato in acqua, dove evidentemente non si toccava.

Subito è apparso evidente che il ragazzo era in difficoltà, e annaspando rischiava di andare a fondo. I suoi amici (che non sanno nuotare) non potevano fare altro se non lanciargli un salvagente, che purtroppo Ashwinder Singh non è riuscito ad afferrare. Nel giro di pochi attimi il ragazzo è andato a fondo.

Tutto è accaduto nelle acque di Desenzano. Intorno alle 14:30 Ashwinder Sing, indiano ma con cittadinanza italiana, operaio metalmeccanico residente a Trevenzuolo in provincia di Verona, e tre amici indiani come lui hanno noleggiato un pedalò dalla spiaggia di Desenzanino. Giusto il tempo di andare al largo, poi la decisione da parte del giovane di tuffarsi. 

Il corpo del ragazzo, spostato dalle correnti, è stato trovato solo alle 18:00 dagli uomini (Volontari del Garda, Vigili del fuoco, Carabinieri e Guardia Costiera) intervenuti nelle ricerche. 

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY