Fossa Arnaldo riapre, il punto di Labolani, Paroli e Rolfi

0

L’Amministrazione comunale di Brescia sta realizzando una serie di iniziative per il rilancio del centro storico, anche in un’ottica di pedonalizzazione delle principali vie e piazze cittadine. In questo contesto risulta fondamentale la presenza di aree di sosta adeguate per il parcheggio di automobili e mezzi privati. Tra i progetti principali figura la realizzazione di “Fossa Arnaldo”, un parcheggio che offrirà a Brescia 300 nuovi posti auto, di cui 270 a rotazione e 30 riservati a residenti. In questi giorni si è tenuta una ulteriore riunione tra i rappresentanti dell’Amministrazione comunale e i dirigenti di Brescia Mobilità: l’incontro è stato utile per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori e confermarne il termine, oltre a definire il progetto di recupero delle aree verdi della zona.

“Era necessario per noi stabilire le modalità per il recupero anche delle aree verdi presenti nei pressi del nuovo parcheggio. – ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici e al Verde urbano del Comune di Brescia Mario Labolani – L’opera sarà dunque conclusa per metà ottobre e grazie alla collaborazione con Brescia Mobilità possiamo affermare che contestualmente all’inaugurazione avverrà il completo recupero sia dell’area verde situata nella zona nord del parcheggio, che dei giardini di via Turati, sacrificati temporaneamente per motivi di cantierizzazione”.

“Stiamo definendo i dettagli e i piccoli interventi complementari di un’opera che contribuirà in maniera sostanziale a rivoluzionare la mobilità in centro storico. – proseguono il sindaco Adriano Paroli e il vicesindaco e assessore alla Mobilità e traffico Fabio Rolfi – Le opere che abbiamo approvato nel primo biennio amministrativo iniziano a prendere forma e a essere realtà: potremo così finalmente aggiungere un’ulteriore alternativa per il parcheggio delle automobili, in un’ottica di un centro pedonalizzato senza alcun pregiudizio ideologico. Fossa Arnaldo è una necessità sia per i residenti che per i frequentatori del piazzale, luogo di ritrovo e di socializzazione, ma anche punto strategico sotto il profilo economico e commerciale. Si tratta dunque di un’opera preziosa per il rilancio della città e per lo sviluppo urbano della Brescia futura”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Altri 270 posti auto a supporto, tra l’altro, della movida di Piazzale Arnaldo e di S.Giulia. Molto bene, così diminuisce la necessità del parcheggio sotto il castello. O no ?

  2. Quest’opera arriva a compimento anche grazie al fatto che è stata avviata dall’Amministrazione Corsini. Sarebbe corretto ricordarlo per opportuna memoria di tutti.

LEAVE A REPLY