“Abbattere la Tintoretto? Operazione sbagliata e puramente ideologica”

0

"Vogliono attuare un crimine sociale". Non usa giri di parole Mirko Lombardi, segretario cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà, che dalle pagine del Bresciaoggi tuona contro la giunta Paroli.

“La nostra è una battaglia per impedire una sciocchezza sotto il profilo culturale, un delitto dal punto di vista sociale, un´operazione finanziaria che in tempi di spending review non si possono permettere nemmeno le isole Cayman”, ha affermato Lombardi, che ha annunciato l´intenzione di presentare un ricorso alla Corte dei Conti.

“Per fare una scelta del genere ci vogliono motivazioni forti, sociali o di sicurezza – sostiene Lombardi -. Qui non ce ne sono, come conferma l´indagine condotta sul portierato sociale avviato alla Tintoretto, che ha prodotto un sensibile miglioramento della vivibilità della zona. Il progetto di demolizione, rendendo necessaria una nuova collocazione degli inquilini, ha di fatto bloccato le graduatorie e il turnover delle case di edilizia popolare. Si spendono 47 milioni di euro per l´operazione (considerando anche la perdita di valore immobiliare) per ricavare solo 25 alloggi in più di edilizia residenziale pubblica, visto che i 195 appartamenti distrutti verranno sostituiti con 220 nuovi alloggi: praticamente un impegno di circa 2 milioni ad appartamento”.

Dal punto di vista edilizio – secondo Sel – la Tintoretto è “sana” e ha standard antisismici ed energetici di qualità. “Perché non considerare progetti di riutilizzo della torre, oppure proposte di vendita per ricavare del denaro a favore della comunità?”, si chiede Lombardi. Oltre a Sel, il movimento per salvare la Tintoretto sta coinvolgendo anche la Camera del lavoro, l´Idv e il Pd, uniti dalla convinzione di essere davanti a un´operazione errata.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Parcheggio sotto il castello, demolizione tintoretto, nuovi centri commerciali. Per fortuna che c’è la crisi a frenarli, altrimenti chissà quanti altri soldi pubblici butterebbero al vento questi amministratori geniali. Il 2013 è vicino, defenestriamoli!

  2. un obrobrio di palazzo in puro stile socialcomunista , bruttissimo sia dal punto di vista ambientale che della vivibilita’, era ora che li buttassero giu …le torri abbatture a Bari sono un castello a confronto di queste costruzioni , certo che era meglio far pagare la giunta che li ha costruiti…PD e Sinistre in generale.

  3. E le altre quattro torri? Restano perchè non sono in stile? Lo sai che Paroli era assessore all’urbanistica della Giunta Corsini? Ahz Ahz… gli smemorati di Collegno…

  4. Buongiorno mi chiamo PIROLA Tiziana,CHE MI CREDIATE O NO QUESTA DECISIONE DI ABBATTERE IL TINTORETTO , MI A SCONVOLTO LA VITA IO CI ABITAVO , AVEVO UN APPARTAMENTO BELLISSIMO , ED A OGGI ANCORA ME LO PORTO NEL CUORE,IL QUARTIERE E LA CONVIVENZA ANDAVA SEMPRE PIU’ MIGLIORANDO,
    IN YEMPO DI CRISI MI CHIEDO ABBATTERE APPARTAMENTI BELLISIMI E’ ROBA DA PAZZI,SENZA PARLARE DELLE GROSSE PROBLEMATICHE CHE HANNO CREATO AGLI INQUILINI.
    GENTE ANZIANA CHE SI SOSTENEVANO COME FAMIGLIE,IO MI SONO RIDOTTA AD ABBANDONARE ALLER PERCHE’ ESSENDO ORMAI SOLA MI ASPETTAVA UN VANO MOLTO PICCOLO, MI SONO INDEBITATA PER TROVARE UN APPARTAMENTO DOVE POTEVANO STARCI I MIEI MOBILI CHE A FATICA DOPO ANNI AVEVO FINITO DI PAGARE à
    SE QUESTA DECISIONE DI ABBATTERE IL TINTORETT VENISSE RIEVOCATA, PRETENTO DI POTERCI RIENTRARE LUNICA COSA CHE VORREI DIRE NON SI PUO’ DECIDERE IL BELLO E IL CATTIVO TEMPO SULLE SPALLE DELLA GENTE. CORDIALI SALUTI

  5. appartamenti bellissinta mi rimpiango il mio che per causa della decisione della giuiunta
    a malincuore o’ dovuto lasciare, lasciando anche’ laller e andando ad abitare da un privato.
    il problema nasce dalla legge che essendo sola mi assegnavano un appartamento di 30 mq ,con mille sacrifici avevo arredato un app. di 65mq assegnatomi in funzione che allepoca avevo una figlia con me o’ avuto la risposta dai competenti che dovendomi riassegnare un nuovo appartamento visto labbattimento del tintoretto lassegnazione era di 30mq.
    totalmente impossibilitata di esufruire dei miei mobili sono stata costretta a cercarmi un privato.
    ed allontanarmi dalla mia adorata citta’, voi della giunta ma non pensate in tempo di crisi abbattere appartamenti sani belli , e mettere in crisi chi ci abitava da anni ? io pretendo il mio appartamento se mai non fosse ABBATTUTO PRETENDO BRUTTA PAROLA MA LASCIATEMI LA MIA ILLUSIONE TANTO ALLA GIUNTA CHE VUOI CHE CE FREGA .
    SAPIATE CHE AVETE PRESO UNA DECISIONE TREMENDAMENTE SBAGLIATA E CHE SE NE DICA LA CONVIVENZA ERA MIGLIORATA TANTISSIMO E GROSSI PROBLEMI ALMENO ULTIMAMENTE NON ESISTEVANO NE VEDO DI PIU’ ADESSO CHE STO’ IN UN QUARTIERE DIGNITOSO COSI DIREBBE LA GIUNTA TALMENTE DIGNITOSO CHE O’ PIU’ ROMPIMENTI DI BALLE ADESSO CHE NON AL TINTORETTO CORDIALI SALUTI PIROLA TIZIANA

LEAVE A REPLY