Rifondazione Comunista: “A Brescia si sta giocando sulla salute dei cittadini”

0

L’ambiente è un tema sempre più centrale del dibattito politico brasciano. L’ultima presa di posizione sul tema arriva dalle pagine del Bresciaoggi, è firmata Rifondazione Comunista e farà certamente discutere. “A Brescia si sta giocando sulla salute dei bresciani e sulla qualità dell´ambiente. Sulle questioni ambientali le forze politiche sia di centrodestra che di centrosinistra stanno mettendo in campo propaganda, tanta strumentalizzazione ma poche risposte vere alle esigenze reali dei cittadini”.

Rifondazione punta il dito sull’impianto di recupero delle ceneri del termoutilizzatore e sull´esproprio di case di via Toscana per lasciar spazio alle linee dell´Alta Velocità ferroviaria.

Fiorenzo Bertocchi, segretario del Prc: “A2A sta pensando alla scadenza della cosiddetta certificazione verde che avverrà il prossimo anno, muovendosi per mantenere una fonte di entrata notevole come il termoutilizzatore, che invece per noi va chiuso, non ampliato. La sensibilità ambientale dei cittadini è aumentata e la tecnologia ormai supporta alternative alla tradizionale gestione dei rifiuti: per esempio la plastica può essere oggi sostituita da tanti altri materiali, come si è dimostrato in alcune feste popolari estive”.

Bordate anche sulla Tav e sulla questione via Toscana: “Gli esponenti dei comitati hanno denunciato più volte l´indifferenza e la disinformazione in merito alla vicenda che li riguarda e questo rischia di non far mettere in moto le forze politiche. Sul Garda è attivo un coordinamento No Tav ma nell´Ovest e in città non ci sono state prese di posizione da parte dei partiti. Anzi, il candidato sindaco del Pd sostiene che la Tav serve ai cittadini, cosa del tutto non vera. E se vogliono coinvolgere i bresciani, sensibilizzando sulla situazione delle loro case a rischio esproprio, gli abitanti di via Toscana dovrebbero sforzarsi di proporre un ragionamento ampio sulle modalità del trasporto pubblico, sulla mobilità delle merci e delle persone in chiave di sostenibilità ambientale”. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY