Staminali, dal giudice il sì al prosieguo delle cure per la piccola Celeste

0

Dopo due rinvii il giudice del Lavoro di Venezia, Margherita Bertolaso, ha deciso che l’ospedale civile di Brescia dovrà continuare la cura a base di cellule staminali per la piccola Celeste. La bambina, due anni e due mesi originaria di Venezia, è malata di atrofia muscolare spinale e, arrivata al Civile con braccia e gambe paralizzate, ora dopo mesi di cure è riuscita a tornare a muovere gli arti.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. sono contento che la piccola Celeste possa continuare le cure , molto meno che giudici del lavoro si occupino di tutto meno che del lavoro..Brescia docet

LEAVE A REPLY