Ladri nomadi minorenni beccati a rubare nella casa di un anziano

0

Hanno aspettato che l’anziano proprietario di casa uscisse per sbrigare alcune commissioni e si introdotti nell’appartamento, mettendolo a soqquadro e puntando su un orologio d’oro di valore. E’ successo venerdì mattina ma, come ha dichiarato il comandante della Polizia Locale di Montichiari al Cristian Leali al quotidiano Giornale di Brescia, i due giovanissimi nomadi di origine slava sono stati presi in contropiede dal rientro prematuro del proprietario di casa che “ appena messo piede in casa se li è trovati proprio davanti. I due, infatti, vistisi scoperti, sono scappati dalla finestra. Nel tentare la fuga sono però stati visti da un vicino, che ci ha lanciato l’allarme. Essendo in zona per via dei controlli che abbiamo posto in essere proprio per contrastare il fenomeno, la pattuglia della polizia locale è arrivata sul posto in pochi secondi, giusto in tempo per scorgere e quindi bloccare, i manigoldi”. Sempre secondo quanto riportato da Cristian Leali i due ragazzini “che ovviamente non avevano documenti, erano stati bene istruiti dai loro genitori, o da chi per loro: la ragazza, incinta al quinto mese, ha dichiarato di avere 17 anni; il ragazzo, invece, ha detto di avere 12 anni (età, lo ricordo, per via della quale non si è perseguibili ai fini della legge)”. Ma i militari non hanno creduto alla loro età anagrafica e dopo averli sottoposti ad una radiografia del polso hanno potuto stabilire che l’età reale era per entrambi 16 anni. “A questo punto – fa sapere il comandante della Locale di Montichiari – il ragazzo è stato arrestato e portato all’istituto Beccaria di Milano. La ragazza, invece, essendo incinta, è stata denunciata a piede libero, quindi accompagnata in una struttura protetta di Lecco”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY