Presunti maltrattamenti agli alunni, sospesa la maestra di Ceto. Processo al via il 20 dicembre

0

Inizierà il 20 dicembre, nel tribunale di Breno, il processo – con rito immediato – a carico della maestra di Ceto accusata di maltrattamenti (schiaffi, strattoni, tirate di capelli) nei confronti di sette alunni. La donna, comunque, nel frattempo non potrà tornare nelle aule della scuola elementare Pietro da Cemmo di Capo di Ponte, perché il provveditorato ha deciso di sospenderla dall’insegnamento. Per lei, inoltre, la Cassazione ha confermato l’obbligo di dimora a Ceto, stabilendo inoltre che le videoriprese effettuate in aula a marzo (su autorizzazione del pm, senza passare dal gip) sono lecite e utilizzabili ai fini del processo.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ..presunti….non è che c’è la fobia dei maltrattamenti ? ricordarsi bene quanto è costato caro allo stato il processo alle maestre di una scuola bresciana, che dopo anni sono state assolte e rimborsate con 300 mila euro a testa !!!!!!

  2. Caro zorro ricorda che lo stato ne ha piu di te secondo ogni dubbio o presunto che sia deve essere indagato e non mettiamo l’aureola alle maestre non a tutte a tante ma non a tutte mio figlio di dodici anni oggi ha subito violenza da dei compagni bulli la maestra lo sapeva ma dato che tra questi vi era il suo tutto tacque dopo aver fatto ricerche e foto l’ho ovviamente detto alla preside la quale aleatamente mi diceva di non esagerare e se fosse tuo figlio che faresti? Rispondimi

  3. ..lo stato ? questi sono soldi che paghiamo tutti noi con le tasse.
    se fosse mio figlio ? qualche bel ceffone in più e vedi come impara a stare al suo posto…mio figlio !
    il tuo non lo so.

LEAVE A REPLY