Lunedì Diritti per tutti in azione per bloccare uno sfratto in via Corfù

4
Bsnews whatsapp

Gli attivisti dell’associazione Diritti per tutti e del Comitato provinciale contro gli sfratti annunciano che lunedì bloccheranno una esecuzione in via Corfù 53 a Brescia. “Questo sfratto”, si legge in una nota, “è paradigmatico: la famiglia è vittima della morosità incolpevole, il padre è in Italia da 17 anni ed ha sempre lavorato come saldatore e carrozziere, ha perso il lavoro per la crisi un anno e mezzo fa; la famiglia ha una bimba di 14 mesi;la proprietà dell’appartamento è di una immobiliare; il progetto contenimento sfratti del comune non si può applicare perchè l’immobiliare aveva costretto l’inquilino ad accettare un contratto di tipo commerciale; i servizi sociali del Comune non propongono alcuna alternativa. L’unica soluzione resta la lotta per il passaggio da casa a casa. Questo blocco”, continua la nota, “segna l’inizio della campagna d’autunno per la moratoria degli sfratti per morosità incolpevole che vedrà una intensificazione delle azioni di lotta”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

4 COMMENTI

  1. NELLE VICINANZE ABITA IN UN APPARTAMENTO MOLTO GRANDE IL PADRE DI VICINI , POTRBBERO STARE DA LUI, VISTO CHE SI PARLA DI MOROSITA’ INCOLPEVOLE, POTREBBERO ESSEERE OSPITATI GRATUITAMENTE DA VICINI SENIOR. ECCO TROVATA LA SOLUZIONE.

  2. Azeglio sarà pure anziano, avrà pure un grande appartamento in zona: ma non penso sia così sprovveduto da aderire alla proposta di "se non sbaglio".

  3. il figlio di Azeglio, ( figlio che si batte per costringero il proprietario di Via Corfù ad ospitare GRATIS una famiglia ) potrebbe chiedere al padre di ospitarla lui tale famiglia. Bello farsi grande con le cose altrui….

  4. Perché la redazione consente commenti (che non apportano un gran contributo alla discussione) che coinvolgono una persona estranea alla notizia?

RISPONDI