Molestie al parco, Labolani furioso: “Non vogliamo queste bestie. In Tunisia a calci nel sedere”

0

Sulle pagine di facebook esplode la rabbia di Mario Labolani. Fanno discutere le forti dichiarazioni dell’assessore bresciano in merito al caso del tunisino arrestato in seguito a molestie a sfondo sessuale nei confronti di bambini al parco di via del Verrocchio, a San Polo. Il 36enne – recidivo – resta in carcere ed è accusato anche di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. A gravare sulla sua situazione ci sono precedenti per reati sessuali nei confronti di minori.

Labolani ha commentato così l’accaduto: “Un tunisino bastardo prima ha molestato dei bambini al parco, poi ha tentato di aggredire la mamma di uno di questi, poi ha aggredito la volante che lo arrestava, e per finire in questura ha ribaltato le scrivanie. la nostra città non vuole queste bestie mandarlo nelle galere del suo paese a calci nel sedere da Brescia in Tunisia”.

Mentre sabato l’assessore scriveva sul social network a Fiumicello avveniva un altro caso di cronaca riguardante un tunisino, che in via Bevilacqua si esibiva in atti osceni davanti ad una ragazza. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome