Gardone V.T, la Lega Nord raccoglie 1000 firme per dire “no” alla moschea

0
Bsnews whatsapp

Nel tentativo di superare le mille firme per impedire la costruzione di centro culturale Islamico a Gardone Val Trompia, i leghisti della zona puntano persino al porta a porta. La moschea dovrebbe sorgere nel comparto artigianale ex Bernardelli, dove l’associazione islamica “Al Humma” ha acquistato svariati metri quadrati da destinare a propria sede e attività. Ma i leghisti di Gardone non ci stanno a veder sorgere una moschea a casa propria e così, durante la festa zonale di luglio sono riusciti a raccogliere oltre 700 firme che, unite alle duecento raccolte alla spicciolata, si avvicinano alle mille. Da parte sua il sindaco Michele Gussago in una battuta rilasciata al quotidiano Giornale di Brescia ha polemizzato: “ Denoto un irreversibile decadimento del confronto da parte del gruppo consiliare Lega che, in totale assenza di loro proposte e soluzioni concrete ai problemi dei cittadini, nell’avvicinarsi della scadenza elettorale giunge persino a insinuazioni che colpiscono singole persone. Nonostante l’ennesimo appello alla collaborazione preferiscono invece un bieco interesse elettorale”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI