Ustionato al bar per la “bravata” di un amico

3
Bsnews whatsapp

Doveva essere una serata tranquilla, come tante, in un locale a bere cocktail, ma un ragazzo di 23 anni non è riuscito nemmeno a portarsi il bicchiere alla labbra prima di essere investito dalle fiamme e riportare ustioni gravi su torace, volto e braccia. E’ successo giovedì notte intorno alle 23,30 in un locale di Brescia. Secondo la prima ricostruzione dell’accaduto, il barista avrebbe versato alcool su alcune zollette di zucchero quando all’improvviso l’amico seduto di fianco alla vittima ha tirato fuori l’accendino per accendere le zollette. Da lì la fiammata che ha ustionato il 23enne, trasportato subito in ospedale, dove rimarrà per oltre 50 giorni nel reparto di Chirurgia plastica.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

3 COMMENTI

  1. I nostri giovani non si divertono più con nulla questo è il grave problema hanno tutto e di più!
    Come dire in questo caso…. GIOVENTU’ BRUCIATA !

  2. Per preparare una bevanda a base di assenzio bisogna versarne un tot nel bicchiere. Prendere una zolletta di zucchero e appoggiata su un cucchiaio traforato viene imbevuta di assenzio. Si da quindi cuoco alla zolletta facendo cadere la "caramellatura" nel bicchiere. Questo serve per aumentare e di molto la gradazione dell’assenzio che già di per sè è alta. Ma questo non ha niente a che vedere con i cocktail di cui si fa cenno sopra. Questi ragazzi di oggi non si accontentano di appagare solo la propria sete o i propri gusti. Devono sempre andare "oltre". A volte anche in ospedale, pur di sballare.

  3. concordo con setup, i giovani vanno sempre oltre, l’assenzio una moda ma non sanno nemmeno cosa bevono e nemmeno cosa sia…..
    giovani che usano e abusano di tutto, giovani senza arte nè parte e pure ignoranti video dipendenti, drogati di chat e di facebook…..giovani senza responsabilità, sacrifici zero, divertimento…sempr e a tutti i costi !
    questo è costato caro .

RISPONDI