Vendite promozionali prima dei saldi? I commercianti bresciani sono contrari

0
Bsnews whatsapp

Per offrire un quadro certo delle opinioni dei commercianti sulla vicenda della sospensione del divieto di effettuazione delle vendite promozionali prima dei Saldi, la Confesercenti ha commissionato un apposito studio alla SWG sul commercio lombardo.La ricerca – effettuata dal 4 al 10 Settembre 2012 su un campione stratificato di 200 soggetti (su 14.442 contatti complessivi), rappresentativi dei commercianti al dettaglio di abbigliamento e calzature delle province di Brescia, Milano, Bergamo e Varese – ha dimostrato in modo inequivocabile che gli operatori della nostra provincia sono nettamente contrari al mantenimento di tale sospensione, ritenuta da metà degli intervistati portatrice di effetti negativi sulle vendite durante i Saldi estivi, percentuale che rappresenta il valore più alto in assoluto. Non solo: Brescia si contraddistingue anche per il disaccordo sul mantenimento di tale norma anche sui Saldi invernali. Infatti, con il 74% dei contrari stacca di oltre 10 lunghezze la media delle province interessate. Ciò conforta la ferma presa di posizione della FISMO (la Federazione italiana Settore Moda aderente a Confesercenti) di Brescia, che ha contestato sia il metodo, sia il merito della decisione assunta dalla Regione Lombardia, posizione condivisa dalle molte centinaia di operatori che hanno sottoscritto una apposita petizione in tal senso e dalla adesione pervenuta da varie organizzazioni autonome locali. FISMO confida pertanto che l’opinione espressa possa convincere l’Assessore al Commercio Regionale Margherita Peroni. al ripristino del divieto in tempo utile a non danneggiare anche i prossimi saldi invernali.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI