Inaugurazione sede Forza Nuova, la polizia fa da cuscinetto tra militanti e antifascisti

0
Bsnews whatsapp

Si temevano disordini per l’inaugurazione della nuova sede cittadina di Forza Nuova, ma così per fortuna non è stato. Da una parte i militanti di estrema destra hanno incontrato i giornalisti per spiegare le proprie future iniziative politiche in vista delle amministrative del prossimo aprile, dall’altra la Rete Antifascista si è mossa per manifestare il proprio dissenso all’apertura della sede di Forza Nuova in piazzetta Don Luigi Sturzo. In mezzo, un cordone di forze dell’ordine ha impedito che le parti si incontrassero e scontrassero.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Sarebbe opportuno scrivere "tra fascisti e fascisti" ma nel 2012 esistono ancora i fascisti ed i comunisti ? oramai siete stati sepolti dall’intelligenza umana……cercate di combattere per cose piu’ serie, pensate ai nostri operai,ai nostri artigiani,ai nostri anziani, al futuro dei nostri figli..all’italietta che sta miseramente fallendo…

  2. Verissimo: la contrapposizione ideologica e le sue motivazioni storiche sono state sepolte sotto una montagna di problemi irrisolti e di esigenze pressanti. Il lavoro, la precarietà, l’ insicurezza, la mancanza di etica pubblica e privata, lo smarrimento di identità culturali, l’irresponsabilità politica, l’assenza di modelli valoriali, il disagio sociale, le difficoltà economiche, l’ambiente devastato: concentriamoci tutti su queste priorità e sulle soluzioni da trovare.

  3. Castellini: "La gente oggi non arriva a fine mese, a noi non interessa nulla di fascismo e antifascismo." (guardare il video de "Il fatto quotidiano" per conferma). Certi chiacchieroni dovrebbero informarsi prima di commentare.

  4. Che poi certi "antagonisti" abbiano da ridire sulla libertà di riunione di un’associazione legale che paga l’affitto, che poi gli venga autorizzata una manifestazione di protesta a 100 metri, che poi i media parlino solo della tensione e dei possibili scontri… rimarrà sempre un problema. Ma chi crede di delegittimare in questo modo le battaglie di FN, ha capito male.

  5. di fascismo e antifascismo non gliene importa? e allora perché fanno il saluto romano e cantano eia eia alala, celebrano artisti del regime fascista, sui loro siti trovi inni al duce ed al fascismo? sono fascisti che cercano di mascherarsi per rifarsi una verginità, altrimenti li sciolgono. la ricostituzione del PF é vietata giustamente dalla nostra costituzione.

  6. il murales di marinetti: marinetti, oltre che poeta, é uno squadrista, picchiatore e provocatore della prima guardia. ha partecipato all’assalto dell’avanti già nel 1919. chi é fermo a quel periodo?

  7. Carissimo utente, la prego di mostrarmi precisamente quali parti del sito internet di Forza Nuova (in particolare la sezione di Brescia) si presterebbe agli atti che lei ha elencato. In quali altre si parli della ricostruzione del PNF (sigla che lei non sa nemmeno scrivere, da noto esperto di storia che è). In mancanza di argomentazioni valide, la invito fare un favore all’informazione pubblica, e quindi a tacere.

  8. "Castellini: "La gente oggi non arriva a fine mese, a noi non interessa nulla di fascismo e antifascismo." giusto castellini, la GENTE, non solo gli italiani…

  9. non fare l’innocente. se apri su facebook la pagina di FN, trovi un mare di commenti apertamente fascisti. per esempio l’ultimo commento pubblico é di un certo MAsini Terry che mette in bella mostra la fotografia del duce ed inneggia "forza camerati".
    vuoi altri esempi? posso soddisfarti finché vuoi.

  10. oppure un tale Franco Tiratore ‘SE DOVETE MORIRE RINVIATE DI UN GIORNO’.QUESTO è PARLARE DA FASCISTI!!!!!ROMA O MORTE! – a proposito delle manifestazioni che FN promuoverá in diverse città d’Italia il 29 settembre (anniversario della marcia su Roma)

  11. sempre dal sito FB di FN un tale MIchete T. :Sarò nostalgico ma preferirei mantenere quella nera (la camicia) sul suo sito onore al duce e richiami al fascismo ogni pié sospinto. Devo continuare Fabio?

  12. Ma quelli della famigerata "rete antifascista" non hanno niente da fare che rompere le scatole a casa di chi la pensa diversamente da loro?Vadano a manifestare al campo rom….

  13. Quelli sono commenti odiosi di singoli utenti Facebook di cui sono responsabili personalmente, tutt’altra cosa del sito internet; di profili simili potrebbero essercene sulla pagina di un cantante, e allora quel cantante diventerebbe secondo questo ragionamento automaticamente fascista. Quello che invece va capito è che OGNUNO è responsabile SOTTO OGNI PUNTO DI VISTA, anche legale, di ciò che pubblica sul web. Perciò pesate adeguatamente le parole.

  14. Il 28 ottobre 1922, alcune decine di migliaia di militanti fascisti si diressero sulla capitale rivendicando dal sovrano la guida politica del Regno d’Italia e minacciando, in caso contrario, la presa del potere con la violenza. La manifestazione eversiva si concluse con successo quando, il 30 ottobre, il re Vittorio Emanuele III cedette alle pressioni dei fascisti e decise di incaricare Mussolini di formare un nuovo governo. Vengono ricompresi nella medesima locuzione anche altri eventi collegati verificatisi, fra il 27 ed il 30 ottobre, in tutto il territorio nazionale.
    ALMENO IMPARARE LE DATE

  15. Il 29 settembre è "solo" la data di nascita di Berlusconi (compirà 76 anni, un giovanotto che si potrebbe ricandidare nel 2013 alla guida del Paese…): lapsus freudiano ?

  16. I nostri governanti, intanto che qui i fascisti si scornano con gli antifascisti, in accordo con i governanti dei 17 paesi dell’Europa hanno firmato un trattato. L’ESM (il fondo europeo salvastati). Si tratta di un fondo che verrà gestito da questi signori, ministri ed ex ministri. Un capitale iniziale di 700 miliardi di euro (190 tedeschi, 125 l’Italia, per fare un raffronto) che potranno gestire e non tenuti a divulgare come investirli perchè protetti da segreto professionale. Per fortuna, il parlamento tedesco si è fatto carico di capire meglio se la cosa fosse costituzionale, visto che si trattta di soldi pubblici. La corte di Karlsruhe, dove è avvenuto questo accordo, ha dovuto raccogliere 37.000 ricorsi. Indovinate il nostro parlamento quante ne ha presentati alla consulta? ZERO. La corte tedesca conferma che in democrazia non si può ignorare la volontà del popolo. E il nostro cosa dice? Il parlamento tedesco ha già detto che l’eventuale sfondamento dei 190 miliardi di euro dovrà essere ridiscusso in parlamento. E i nostro cosa dice se dovessimo sforare i 125 miliardi? Stanno svendendo il nostro paese, firmando trattati senza consultare il parlamento, pezzi di sovranità popolare che ci verranno sottratti ogni giorno, senza che ce ne stiamo accorgendo, intanto che, fascisti e antifascisti se la canteranno di chi dei due avrà più ragioni da vendere di una storia che non ha insegnato niente.

  17. Tutto vero.Ma vallo a spiegare agli europeisti convinti,quelli che lo scorso novembre erano tutti contenti per l’avvento di monti,quelli che credono alle verità manipolata del corriere o di repubblica,quelli che sono cittadini del mondo e chissenefrega della sovranità ecc ecc…Di solito li trovi tutti a sinistra.

  18. al prossimo saluto romano, vi tagliamo la mano !!! é di oggi la notizia che la Cassazione ha sancito che il saluto romano resta reato
    La pronuncia della suprema corte nata dalla vicenda di una manifestazione del 2005 a Firenze, in cui il gesto era stato accompagnato da slogan inneggianti al razzismo ed al regime.

  19. Non vi rimane molto per controbattere alla cruda realtà. Qualche gruppetto di fascisti che stanno dimostrando di esserlo molto meno di voi che si dichiarano l’esatto contrario (tranne dimostrarlo, vero tagliatore di mani?) e il Berlusconi. Tenetevelo stretto il nanetto incerato cari sinistri, perchè finchè c’è Berlusconi c’è speranza. La speranza che la gente continui a credere che il male provenga anche e sopratutto da lui. Ma prima o poi finirà. Lo dimostra la Grecia. la Spagna, il Portogallo, l’Irlanda. (Ma quanti Berlusconi ci sono?) Ma prima o poi si scioglierà e poi cosa vi rimarrà in mano? Il parrucchino da incendiare come una bandiera americana? Qualche assalto con democratiche spranghe e intelligenti bombe incendiarie ad una decina di sedi di pericolosissimi attentatori della democrazia?. E’ quello che vogliono i mandanti dei nostri politici. Un bella guerra tra poveri, tra improbabili nostalgici fascisti e giovani comunisti, rossi contro neri, italiani contro il resto del mondo e loro, impuniti, a gestirsi i nostri soldi con buona pace di tutti. Quando ci troveremo TUTTI con le pezze al culo allora forse capirai della grande beffa che questi si stanno facendo di noi tutti.

  20. Parliamo dell’Italia. Il ventennio di dittatura fascista. La complicità col nazismo. Le leggi razziali. E poi. Le bombe fasciste nelle piazze, sui treni. Gli attentati fascisti. Io sono antifascista. E non accetto si dica che fascisti e antifascisti sono la stessa cosa, mi offende. Il fascismo, vecchio e nuovo, declamato o camuffato, va combattuto sempre, come prescrive la Costituzione, nelle sue disposizioni transitorie.

  21. Bravo,quando sarai alla fame nel panino mettici la costituzione e qualche libro di storia antifascista….vedr ai come ti sfamerà.Bello avere una fede granitica nel nulla eh?

  22. Vero, fascisti e antifascisti non sono la stessa cosa. Sono gli atteggiamenti per far valere le proprie ragioni che sono molto simili. Se tu dovessi togliere i vessilli di apparteneza tra due gruppi di persone che se la danno di santa ragione non sapresti chi dei due è fascista e chi non lo è. C’è un proverbio che più o meno recita così. Non litigare con un’altra persona perchè chi vi osserva non capirebbe chi dei due è un cretino. Detto questo, l’antifascismo è un valore da difendere certamente, peccato che non possa essere sventolato come un ingrediente per la soluzione di un problema che, secondo me, dovrebbe preoccupare il popolo italiano. Cioè la mancanza di democrazia. Antifascismo non è sinonimo di democrazia. Come democrazia non è sinonimo di onestà. Anzi. Lo dimostrano i fatti degli ultimi tempi. Un governo viene destituito per far posto ad un non eletto dal cittadino. Ricordiamoci che i nanetto è stato eletto con i voti dei cittadini italiani, che piaccia o meno. Monti è stato eletto solo da una persona. Napolitano, certamente antifascista ma per quanto riguarda il più alto segnale di democrazia di paese, cioè il voto, non è stato nemmeno preso in considerazione. Doveva essere un governo tecnico. In realtà sta stravolgendo, con il beneplacito dei rappresentati politici, tutta la società italiana. Monti fa comodo ai nostri politici per togliere loro molte castagne sul fuoco, come l’antifascismo fa comodo ai nostri politici per far credere che basti questo per vivere in democrazia. Monti è qui per traghettare il nostro paese verso un sistema economico e finanziario con regole dettate dai poteri forti, dove annulleranno, ripeto, pezzi di sovranità popolare e la possibilità di decidere del prorpio futuro. Probabilmente anche quello di essere antifascista, perchè non avrebbe più senso.

RISPONDI