Contro il parcheggio sotto al Castello e l’abbattimento della Tintoretto. Sabato una manifestazione in bici

19
Bsnews whatsapp

No al parcheggio sotto il castello, no all’abbattimento della torre tintoretto. Sabato 22 settembre, nella giornata conclusiva della settimana europea della mobilità sostenibile, il comitato spontaneo contro le nocività organizza una manifestazione di protesta in bicicletta che avrà inizio alle 16 all’ingresso nord della galleria vicino all’accesso al parcheggio Fossa Bagni.

La partenza, tuttavia, avverrà ai piedi della torre Tintoretto di San Polo alle 15.30. L’intento è quello di collegare idealmente i due luoghi in una netta opposizione alle decisioni della Loggia. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

19 COMMENTI

  1. Forse non sai che Brescia è la seconda città italiana per rapporto tra residenti e parcheggi disponibili e che fossa bagni e sempre vuoto. Forse non sai che c’è una crisi e che sono stati tagliati fondi al sociale. Il parcheggio sotto il castello è inutile. Forse non sai tante cose e parli per partito preso… Mi fermo qui

  2. Primo: Brescia non è una grande città (e nemmeno una città grande). Secondo: Se la giunta Paroli non è in grado di gestire una mostra d’arte (forse due) figuriamoci un’opera tanto complessa.

  3. Il pacheggio sotto il castello è utile come la macchina per raffreddare l’acqua calda! Il motivo per cui lo vogliono fare a tutti i costi? Appunto: i costi! Indo vinate perchè……

  4. ma é pazzesco demolire una torre che puó invece essere ristrutturata e riutilizzata. con la fame che c’é di abitazioni in città. ogni giorni famiglie con bambini gettate per strada.

  5. "un parcheggio sotterraneo…in tutte le grandi città del mondo" : e allora? le maggiori città del mondo hanno dei parchi mervigliosi ed enormi in centro, noi???

  6. C’è un dato che dovrebbe far rilettere, indipendentemente dal fatto che un parcheggio sotto il castello possa servire o meno. Ed è quello che la stragrande maggioranza dei cittadini non lo vuole. NON LO VUOLE. NIENTE PARCHEGGIO. NEIN, NIET, NO, NADA. Quindi, visto che dovrebbe essere il cittadino e la sua maggioranza a decidere dove spendere i soldini delle sue tasse, i politici dovrebbero fare la cosa più logica di questo mondo. Ascoltarli e fare quello che i cittadini hanno deciso. Una questione meramente democratica. Ed è per questo che fanno fatica a recepirla. E non solo loro a quanto leggo.

  7. Giustissimo il commento di Setup! Aggiungo che io andai a votare due volte contro il metro e la cittadinanza era per il NO. Ma non raggiunse il quorum… come tutti sanno. Eppure sono più di dieci anni che sopportiamo il caos, che paghiamo persino con la fastidiosa IMU e chissà quanto ancora pagheremo!!!!

  8. il parcheggio di piazza Vittoria è sotterraneo e infatti è sempre pieno! il furbo sei tu, chiacchierone. esci da Brescia e confrontati con le altre realtà europee prima di venire qua a fare figuracce! ah già, ma per uscire da Brescia bisogna usare la macchina… o l’aereo.. o il treno… tutti mezzi inquinanti… niente dai rimani nel tuo quartiere

  9. nel referendum che si è svolto nel giugno del 2001, solo 71.874 cittadini su 169.257 aventi diritto, vale a dire il 45,13, si sono recati alle urne e di questi il 63% erano contrari alla metropolitana.. E siccome se non si raggiunge il quorum il referendum è nullo. Secondo la tua logica avrebbero dovuti esseri ritenuti validi i referendum per la legge sulla procreazione assistita: votanti 25% favorevoli all’abrogazione 88,8%; Reintegrazione dei lavoratori illegittimamente licenziati: abrogazione delle norme che stabiliscono limiti numerici ed esenzioni per l’applicazione dell’art. 18 dello Statuto dei lavoratori: votanti 25,5 favorevoli all’abrogazione 86,7%, divieto di accesso dei cacciatori a fondi privati votanti 42,9 favorevoli 92,3, e potrei continare. Comunque sei mastato nel parcheggio di Fossa Bagni a meno di 150 metri dal parcehggio in progetto? Vai a fare un giro: SEMPRE SEMIVUOTO

  10. "i conservatori ambientalisti" : hai proprio ragione, io l’ambiente lo voglio conservare, tu invece? spendiamo quei soldi in natura, in progetti per i nostri bimbi e in educazione. il suv non è per sempre…

  11. Il referendum per la metropolitana era CONOSCITIVO ovvero una sorta di inutile sondaggio (fatto per dimostrare come la sinistra "democratica" dialogava con il cittadino) in quanto l’esito non pregiudicava una decisione già presa a tavolino, ovvero, la metropolitana si doveva fare. Punto. Esattamente come la TAV. A nessuno frega di un buco che perfora una montagna, ma per qualche arcano motivo (ehehehe), s’addafà. Costi quel che costi. Ma poi non capisco il senso di un parcheggio a ridosso del centro storico. Che senso ha? E’ come parcheggiare l’auto in montagna, in mezzo ad un prato e, standoci seduti dentro, apri il cestino della merenda e fai un pic-nic, guardando il panorama che ti circonda. Ma che cavolo di pic nic è? I parcheggi vanno fatti in periferia, serviti da linee autobus e biciclette. Questo è il senso di un parcheggio utile oggi. Tenere lontano inquinamenti da traffico, da rumore, da gas di scarico. Una volta il grande parcheggio serviva per non far sostare le auto sul ciglio della strada o sui marciapiedi, nelle piazze. Oggi il parcheggio lontano dai centri storici ha anche un senso preventivo per la nostra salute. La salute dei nostri figli. Se non ci pensiamo noi chi vuoi che ci pensi? Le imprese edili? A quelli non gliene frega niente. Basta cementificare che finita una betoniera ne riempiono subito un’altra.

  12. Vorrei fare una doverosa precisazione in merito all’organizzazione della manifestazione che spetta al Comitato Contro il Parcheggio Sotto al Castello.
    Il Comitato Spontaneo Contro le Nocività ha semplicemente deciso di aggiungersi all’inziativa partendo dalla Tintoretto a S. Polo.

RISPONDI