Mobilità, Manzoni (Pd) torna ad attaccare Rolfi: sia più obiettivo

0
Bsnews whatsapp

Con un nuovo comunicato il consigliere Pd Federico Manzoni è tornato ad attaccare il vicesindaco Rolfi – accusandolo di “partigianeria” – sulla questione della mobilità sostenibile dopo le polemiche nei giorni scorsi (qui le accuse di Manzoni sul taglio dei fondi per le ciclabili – qui la replica di Rolfi).

ECCO IL TESTO

“Per il vicesindaco Rolfi, l’obiettività e l’onestà intellettuale pare siano un optional. E nel caso della replica alla denuncia mossa circa l’azzeramento dei fondi per la mobilità ciclabile, questo è del tutto evidente”. A dirlo è Federico Manzoni, consigliere comunale PD.

“Se il vicesindaco, nel citare la vicenda del parcheggio dei consiglieri comunali, intende sostenere che il sottoscritto, sul tema della mobilità sostenibile, predichi bene e razzoli male, sappia – afferma Manzoni – che ha clamorosamente sbagliato il bersaglio della propria accusa”.

“E’ certamente vero – spiega Manzoni – che alcuni anni fa era consentito ai Consiglieri comunali di parcheggiare in piazza Loggia nel corso delle sedute. Ma il sottoscritto, oltre a non essersi mai avvalso di tale possibilità, dal momento che si muove in città in bicicletta o coi mezzi pubblici, si attivò fattivamente per porre fine a tale pratica”.

“Infatti – ricorda il consigliere PD – con un’interrogazione sottoscritta insieme al consigliere Sberna e depositata il 15 luglio 2004, denunciai che la possibilità riservata ai Consiglieri comunali di parcheggiare in piazza Loggia durante le sedute “ingenerava nella cittadinanza un senso di sfiducia nelle istituzioni e certamente non costituiva un buon esempio” e “contrastava con i giusti sforzi dell’Amministrazione comunale per favorire una circolazione e una sosta ordinata nel centro storico di Brescia”. “Nell’interrogazione – ricorda ancora Manzoni – invitai l’Amministrazione, d’intesa con Brescia Mobilità, “a porre rimedio a tale situazione poco decorosa” e fu da quell’interrogazione che, a distanza di poco più di un anno, prese il via la convenzione per l’utilizzo dei parcheggi sotterranei di Fossa Bagni e di piazza Vittoria”.

“Ma la partigianeria di Rolfi – prosegue il consigliere PD – arriva fino al punto di attribuirsi tutti i meriti di un progetto di successo come Bicimia, dimenticando che la realizzazione delle prime 24 postazioni avvenne ancora ai tempi della Giunta Corsini e dell’allora assessore al traffico Brunelli”.

“Che poi la nuova Giunta abbia esteso (da 24 a 42) le postazioni del servizio è certamente un fatto positivo, che nessuno nega” – precisa Manzoni.

“Resta però il fatto – conclude il consigliere PD – che gli 813 mila euro che quest’anno erano stati inizialmente appostati a bilancio per un’ulteriore estensione del servizio sono stati azzerati e medesima sorte hanno subito i fondi (2 milioni di euro) per nuove piste ciclabili: il progetto di pista, cui Rolfi fa riferimento, tra piazzale Arnaldo e sant’Eufemia (che peraltro è di manutenzione e messa in sicurezza di una pista esistente, non di creazione ex novo!) è infatti finanziato con le risorse appostate l’anno scorso, non con quelle cancellate nell’ultima variazione di bilancio”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Tutti ti vediamo in bici in città, il tuo è uno splendido esempio di buona politica anche per quello che fai in consiglio. Diversamente abbiamo visto poco il vicesindaco, foto di rito a parte, sulle due ruote. Aggiungo che è criminale aumentare le postazioni di bicimia se poi i ciclisti non hanno una sede stradale decente perchè la giunta se ne frega di investire in piste ciclabili. Rolfi dovrebbe spiegare tante cose a partire dal fatto che la metro nelle sue mani si sta trasformando in un progetto fallimentare perchè a questa gente dei mezzi pubblici non frega proprio nulla.

  2. Bravo federico, adesso che sappiamo che ti sposti in bicicletta siamo tutti più tranquilli…ma che livello è? hai dovuto fare un comunicato x dire a Rolfi "brutto e cattivo, guarda che io non uso la macchina!!…mamma che livello, ragazzi…volare alto, please…se rolfi non ti risponde più non mi stupisco…

  3. la metropolitana studia x fare un percorso nord-sud e sud-nord è già fallimentare in partenza, ampliatela x cortesia, non fatela morire subito cosi come l’avete voluta…

  4. Uno dei motivi per cui la classe politica non è credibile quando parla di mobilità sostenibile e di trasporto pubblico è dovuto al fatto che molti di questi parlano di una realtà che non conoscono, dal momento che si spostano unicamente in auto.
    Bene dunque ha fatto Manzoni a precisare che interviene con cognizione di causa.

RISPONDI