Il Pd in Broletto contro l’amministrazione Molgora: “I conti non tornano”

0
Bsnews whatsapp

(a. tonizzo) I conti non tornano, e l’aeroporto di Montichiari è in stallo totale: queste le esternazioni principali del gruppo consiliare Pd, riunitosi stamattina in Broletto. Le parole del capogruppo Diego Peli, accompagnato dai consiglieri provinciali Pierluigi Mottinelli, Antonella Montini e Franco Maltempi, lasciano poco spazio all’interpretazione per entrambi i temi del giorno: riequilibrio e variazione al bilancio di previsione 2012 della Provincia, e la questione dell’aerodromo monteclarense.

"Sugli equilibri di bilancio – ha spiegato Peli – gli interventi, oramai, sfiorano l’assurdo. Molgora sta dimostrando tutto il limite della sua politica, decidendo d’aumentare la tassazione ai bresciani. Questo è uno scivolone di cattivo gusto". Il presidente della Provincia ha infatti annunciato un aumento dell’imposta provinciale di trascrizione pari al 30%, ma i conti, secondo il capogruppo dei democratici, non tornano: "noi, calcolando gli introiti provenienti dalle riscossioni delle multe, prevediamo già un gettito di 30 milioni di euro, mentre sono stati segnati, a bilancio, "solo" 16.5 milioni. A che scopo trafugare nelle tasche dei cittadini, in momenti difficili? Non si possono riscuotere soldi con le contravvenzioni, senza poi saperle gestire in bilancio".

Parole dure anche per l’aeroporto di Montichiari, definito da Peli "un fallimento totale, poiché, dopo 3 anni, si è ancora fermi a chiedere concessioni al Ministero, contrariamente a quanto è stato dichiarato ai giornali quest’estate". I dubbi sulla struttura, dunque, sono ben lontani dall’essere risolti, considerando anche le problematiche logistiche relative al collegamento Tav all’aeroporto: "A questo punto, si parla di una stazione a Montirone – ha dichiarato Peli – ma c’è da chiedersi se abbia senso parlare di passeggeri, di aeroporto, senza questa struttura diretta. Che Molgora dia in mano il problema ad altri, visto che non lo sa gestire. Anche il Comune – ha concluso il capogruppo – sta compiendo un’azione di alta miopia al riguardo: l’aerodromo porterebbe turismo, e lavoro qualificante ai giovani bresciani".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI