Acb punta sulla sicurezza sui luoghi di lavoro

    0

    Associazione Comuni Bresciani Servizi srl ha presentato, nella giornata odierna, un accordo di fornitura in tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro che, congiuntamente con Sintesi S.p.A. (società due volte vincitrice della gara indetta da Consip), offrirà alle 205 Amministrazioni comunali che partecipano di Acb di  avvantaggiarsi dell’esperienza di un partner di conclamata qualità per quanto concerna il complesso e delicato ambito della sicurezza. L’accordo mira, infatti, a garantire ai Comuni il fruttifero dialogo con chi possa, forte del proprio background, assicurare le scelte migliori al rispetto dei diritti dei lavoratori, ma anche le adeguate ridistribuzioni e razionalizzazioni di compiti e responsabilità. Il tutto con un occhio di riguardo al costante aggiornamento tecnico e normativo ed al migliore rapporto qualità-prezzo. A siglare l’accordo erano presenti Ettore Monaco, Presidente Acb Servizi e Chantal Momoli, Direttore Generale di Sintesi S.p.A. A seguire è stato spiegato a tutti i convenuti i contenuti dello stesso, rispondendo alle eventuali domande.

    “Acb Servizi si fa, con questo accordo, promotore di un aumento dello standard di sicurezza e benessere organizzativo nei luoghi di lavoro, offrendo alle Amministrazioni un metodo vantaggioso di gestione dei propri investimenti nella sicurezza, nel pieno rispetto della Spending Review. Nel bresciano ogni Comune sinora ha operato in modo indipendente, scegliendo nella stragrande maggioranza dei casi di esternalizzare i servizi. Ora si sta formando un po’ alla volta una maggiore cultura della sicurezza e, al tempo stesso, la sempre maggiore comprensione delle reali necessità territoriali. L’accordo consentirà ad ogni Amministrazione di affidarsi ad una realtà qualificata, in costante aggiornamento e, grazie alle sue dimensioni ed accreditamenti, in grado di offrire ottimi risparmi a fronte di una maggiore razionalizzazione, non senza sottovalutare le specifiche necessità od il costante dialogo con i singoli incaricati od i tecnici locali”.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY