Immigrato ubriaco tenta di violentare ragazzina in pieno giorno: arrestato

5

(a.c.) Tutto è avvenuto in pieno giorno, e in una zona certo non periferica, anzi. Nemmeno i fumi dell’alcol possono in alcun modo giustificare il responsabile che si è reso protagonista del gravissimo gesto. La polizia locale di Montichiari ha arrestato un immigrato pakistano di 26 anni che ha tentato di commettere violenza nei confronti di una ragazznina minorenne, che oltretutto non era nemmeno sola al momento dell’aggressione. Dopo aver malmenato il ragazzo che la accompagnava, il pakistano ha cercato di avvicinare la sua vittima. La richiesta di aiuto inoltrata alla Polizia Locale da un testimone, e il tempestivo arrivo di due pattuglie, hanno fatto si che la ragazza si salavasse, ma lo spavento, come è facile comprendere, è stato forte.

Basterebbe questo per rendere pesantissime le pendenze del pakistano con la giustizia, ma c’è un aggravante significativa. Sarebbero mesi infatti che l’immigrato tiene d’occhio la minorenne, addirittura da maggio, quando tentò il primo approccio. Da allora la ragazza ha limitiato parecchio le sue uscite, e sempre si è fatta accompagnare da qualcuno per evitare di trovarsi da sola in strada. Questo non è bastato a fermare il pakistano, che però ora è in carcere.

Comments

comments

5 COMMENTS

  1. Pensa che ci sono connazionali che sono "bestie" uguali al signore pakistano, a quello cosa fai togli la cittadinanza?
    I reati non hanno cittadinanza, vanno puniti severamente e velocemente (magari) secondo la legge e poco importa se a commetterli è un cittadino italiano, pakistano, svizzero, magrebino, tedesco, russo, rumenno, australiano, pseudo-padano o eschimese.
    Non mettiamoci mai la livello di chi delinque.

  2. giusto pero’ queste bestie le ruimandino a casa loro,le mie tasse per mantenerlo in carcere non le voglio pagare(e poi ,visto che di bestie ne abbiam tante italiane,dobbiam sopportare anche quelle d’importazione?nn credo sia il caso)

LEAVE A REPLY