Provincia, via libera all’aumento dell’Ipt sulle auto. Molgora: solo così possiamo far riaprire le scuole

0
Bsnews whatsapp

“Il governo sta buttando i suoi problemi addosso alle Province. Noi comunque l’anno prossimo, nonostante il raddoppio dei tagli, saremo in grado di garantire alcuni servizi. Quest’inverno non sapevo se saremmo stati in grado di garantire la riapertura delle scuole o la pulizia delle strade in caso di nevicate. Ora, dopo aver sistemato i conti, posso dire che saremo tra i pochi in Italia a farcela”. A dirlo è stato il presidente del Broletto Daniele Molgora, durante il consiglio provinciale di oggi in cui l’Aula è chiamata a dare il via libera ad alcuni aggiustamenti al bilancio dell’ente. In particolare l’aggiustamento prevede una decina di milioni di euro di maggiori entrate derivanti in particolare dall’imposta di trascrizione (2,4 milioni) e dalle multe (5,8) milioni. Contestualmente la Provincia ha ridotto le spese, andando a intervenire in particolare sulla spesa corrente (2,5 milioni) e sul personale 1,5milioni. Durante il dibattito in Aula è da registrare in particolare la proposta dell’opposizione di cancellare l’aumento del 30 per cento dell’Ipt (l’imposta che si paga all’acquisto di un’auto nuova o usata) sostituendolo con i proventi aggiuntivi (stimati in 9 milioni dal Pd) che arriveranno in corso anno dalle sanzioni. Emendamento respinto dalla maggioranza per l’indeterminatezza delle entrate derivanti da quest’ultima voce.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. peccato che siano un pò colpevoli i partiti che appoggiano il governo Monti in parlamento…..manda meno soldi a Brescia..che poi loro ci mettono la faccia e si arrangiano…intanto io vado all’ONU a raccontare qualche storiella e sono pure molto british (nell’aspetto).
    ps: se vi serve nel 2013 ci sono ancora..tanto non devo farmi eleggere…sono già senatore a vita!Grazie napoletano

  2. sempre meglio monti di quel clown che ieri ha proposto di far uscire la germania dall’euro. mi sembra fosse l’ex premier alleato della lega che ci ha ridicolizzato in tutto il mondo.

  3. volevo dire al "meglio comunista" di non fare demagogia e commentini assurdi che nion servono a niente. La politica e’ tutta marcia e corrotta e lo stiamo vedendo . E volevo anche dirti di informarti meglio sull’amichetto Monti , il quale ad inizio mandato , ha deliberato al suo "povero figluoccio" una marea di denaro .. a dimenticavo suo figlio e’ vice presidente della banca merryl linch… INFORMATI anziche’ sparare is oliti commentini ironici d’asilo che no servono assolutamente a niente…

  4. Quello che Molgora non ha detto è che le scuole le ha potute riaprire (almeno a Brescia) perchè ha QUINTUPLICATO la sua addizionale sulla tassa dei rifiuti del 2012 (dall’1% al 5%)! Se i politici dicono sempre mezze verità è anche vero che chi scrive gli articoli sono sempre "mezzi" informati…e sarebbero loro a doverci informare? vergogna

  5. cogliere le sfumature è molto difficile alla gente di strada ….ma anche perdersi per strada seguendo il dibattito politico è facile …la storia è che comunque quando bisogna far cassa vengono toccate le tasche dei cittadini mentre i privilegi di questa casta non vengono mai toccati…dalla auto blu, alle indennità di trasporto e….chi ne ha più ne metta ……vogliamo conoscere quanto ci costano questi personaggi

  6. Guardiamo le cose da un punto di vista un poco più lontano, l’antefatto è che abbiamo sulle spalle un debito pubblico ormai prossimo ai duemila miliardi di euro (una debito gigantesco che credo non potremo onorare), creato nei decenni passati da una manica di ladri per fare una "bella vita" loro e le lobbies che li sostenevano portando consenso e voti a questo dobbiamo aggiungere un numero di dipendenti pubblici folle, circa quattro milioni, ed è questa la maggior voce in uscita dal bilancio statale! costoro il ventisette giustamente pretendono lo stipendio, dii questi la maggior parte assunti al sud (col voto di scambio).
    Ed ora veniamo ad oggi; di tutto ciò e cioè i maggiori costi tra interessi sul debito più costo dell’apparato statale, la parte economico produttiva del paese non è più in grado di sostenere!!! strozzata da una parte da una tassazione smisurata ed assolutamente iniqua, chi lavora e da lavoro paga il 40, 50, 60 per cento, chi specula il 20!?… (altro che equità promessa da Monti) dall’altra da un sistema giudiziario inefficiente, bizantino e non aggiungo altro per non prendermi qualche querela… (vedi il povero Sallustri), basti dire che mediamente per avere una sentenza civile passa un decennio!……. Monti anziché correggere queste storture ha pensato bene di fare delle altre, fare cassa per lo stato con imposte che servivano al mantenimento degli altri enti, come IMU ex ICI e prendendosi l’addizionale sull’energia elettrica che prima era al minimo e la incassava la Provincia ora ha pensato bene di portarla al massimo e tenersela, inoltre agli enti pubblici ha tolto "la cassa" e bloccato gli investimenti e i pagamenti con il famigerato "patto di stabilità" . Cosa poteva fare Molgora? quello che poteva tagliare lo ha già tagliato, sono anni che la Provincia non assume, man mano che i dipendenti vanno in pensione non vengono sostituiti, andate a vedere quanto si spendeva in passato per le spese di rappresentanza, convegni, media, ecc., ecc. e cosa si spende ora! da circa un milione di euro si è passati a forse meno di diecimila euro! Gli assessori quando escono a pranzo so di certo che ora pagano di tasca loro. Per cui non contiamo balle, le cause della situazione in cui ci troviamo sono altre, certo è che ora non è più sostenibile l’andazzo passato, Molgora ha intuito quello che stava accadendo e ritengo ha preso i giusti provvedimenti, obbligato suo malgrado da una situazione ereditata dal passato.

RISPONDI