Il defibrillatore salva una vita nel corso della South Garda Bike a Desenzano

0

La presenza del defibrillatore durante gli eventi sportivi torna a far discutere. Ieri si è registrata una storia a lieto fine in quel di Desenzano, nel corso della Granfondo South Garda bike di ciclismo.

Santino Pedretti del Team Rosola Bike è stato colpito da un attacco cardiaco durante la manifestazione. Decisivo l’intervento immediato delle autoambulanze presenti sul posto munite del macchinario. L’atleta è stato trasferito con urgenza agli Spedali Civili di Brescia, dove è stato sottoposto ad un’operazione chirurgica. Attualmente è fuori pericolo.

Per la cronaca la gara si è decisa in volata, con l’allungo vincente di Fabio Laghi.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. La foto non si riferisce ai defribillatori DAE(defibrillatore automatico esterno:acronimo DAE)in dotazione alle ambulanze di soccorso BLS (Basic Life Support), oppure dislocati in strutture.
    Ma pare più quello in uso negli ospedali: in questo caso non è automatico e viene regolato dai medici, l’altro è semiautomatico e non regolabile.

  2. Il defibrillatore è fondamentale ed è giusto che sia reso obbligatorio nei grandi eventi e nello sport professionistico. Il problema si pone nella marea di eventi dilettantistici ed amatoriali, dove costi e mancanza di personale medico rendono impossibile la presenza di questo salva vita…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome