Anziana vittima di scippo cade e si frattura un femore: ha 84 anni

8

(a.c.) Uno scippatore senza pietà alcuna, disposto a tutto, anche a mettere a repentaglio la vita di un’anziana 84enne, pur di racimolare qualche soldo. Martedì nel tardo pomeriggio, intorno alle 18, in pieno centro cittadino, in corso Matteotti, è andato in scena uno scippo che ha avuto come vittima un’anziana signora.

La donna stava camminando quando un giovane immigrato, ancora non identificato dai carabinieri che stanno indagando sull’episodio, le si è avvicinato e le ha afferrato la catenina d’oro che aveva al collo. Per strapparla il malvivente ha dovuto tirare con forza, facendo cadere l’anziana signora. Nell’impatto col suolo la donna ha riportato la frattura del collo del femore: ne avrà per diversi mesi, prima di riposo completo, a letto, e poi di riabilitazione. A quell’età una frattura del genere può rivelarsi molto problematica.

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Innanzitutto voglio esprimere solidarietà e vicinanza alla povera signora sperando che tutto possa andare per il meglio ed augurami che lo scippatore sia rintracciato e condannato. Volevo però anche evidenziare una cosa, un atteggiamento che si riscontra spesso in chi scrive questi articoli, nell’articolo in oggetto lo scippatore è definito come "immigrato", ne è certo il giornalista? Ha avuto modo di verificarne l’identità? Lo conosce? Non potrebbe essere un cittadino italiano di origini straniere? Una persona dai lineamenti non proprio "padani"? Ma soprattutto cosa aggiunge o toglie al dramma dello scippo e dell’infortunio della signora sapere che il delinquente è uno straniero? Se fosse stato italiano sarebbe stato meno grave? L’altro giorno per esempio nell’articolo che parlava del furto di corrente (cercate la parola contatore nel riquadro di ricerca e lo trovate) giustamente l’articolista si è ben guardato dal dire che l’autore del furto era una signora bresciana, bianca, non sappiamo se di pure origini padane od oriunda di qualche altra località del nostro bel Paese e il derubato era invece un cittadino albanese. Perché anche in questo secondo caso sapere che la ladra fosse italiana ed il derubato straniero non avrebbe aggiunto alcuna qualità all’informazione. Signori giornalisti limitatevi a fare cronaca e non fomentate razzismo di bassa lega che ne abbiamo già a sufficienza, la gente è già esasperata ed arrabbiata non serve fomentare odio e paura verso capri espiatori.

  2. sta certo che se lo scippatore fosse italiano il giornalista lo riporterebbe…fareb be molto più notizia!(non serve che ricordo la provenienza geografica di gran percentuale degli autori di questo tipo di reati)

  3. Paternale ridicola la tua.La realtà va descritta per quella che è,ci sono gia troppi "giornalai" politically correct in giro che non danno le notizie o le danno parzialmente.Questo simpatico africano probabilmente la farà franca,e anche se tutti i giornalisti buonisti del mondo dovessero dirci che si tratta di un soggetto non ancora identificato sappiamo benissimo che il 99% dei reati predatori nella nostra provincia è ad opera di immigrati,si proprio quelli che difendi da mane a sera…aspettiamo di essere vecchi per fare la fine dei 2 anziani trucidati l’altro giorno a macerata dallo zingaro di turno per 4 spiccioli?I "capri espiatori" della globalizzazione siamo noi.

  4. A 84 anni le probabilità che si riprenda sono molto scarse pultroppo.
    Per il resto immigrato o italiano non fa differenza in questi casi, certo è che nessuno gli farà nulla. Fosse la mia mamma la signora in questione lo aspetto una sera e poi ……… poi se ne riparla.

LEAVE A REPLY