Olimpiadi dell’Informatica 2012, i numeri del successo e i complimenti del presidente Molgora

0

La prima edizione italiana delle Olimpiadi Internazionali di Informatica, che si è svolta dal 23 al 29 settembre tra Sirmione e Montichiari, è stata davvero un successo: 320 partecipanti, 84 delegazioni internazionali, oltre 90 “visitors” (ovvero gli accompagnatori dei ragazzi concorrenti) e ben 121 studenti volontari delle scuole superiori lombarde e venete, di cui 28 bresciani, che ogni giorno hanno assistito le squadre facendo loro da guida ufficiale e da “Cicerone” durante le visite organizzate. 2 giorni di gare presso il Centro Fiera del Garda di Montichiari alle prese con la soluzione di problemi logico-matematici tradotti in programmi informatici tramite l’utilizzo dei linguaggi di programmazione Pascal, C o C++ e diverse gite organizzate sia per i ragazzi che per i loro accompagnatori presso alcuni tra i più bei luoghi della provincia di Brescia e non solo, come il Vittoriale, Gardaland, Venezia e Milano.

26 sono state le medaglie d’oro consegnate ai migliori “atleti” della tastiera in gara (dal primo al 26° classificato), 52 quelle d’argento (27°-78°) e 77 di bronzo (78°-155°).

 “La provincia di Brescia è fiera di aver ospitato e contribuito a realizzare un evento così importante che l’ha incoronata capitale mondiale dell’informatica per una settimana – affermano il Presidente della Provincia di Brescia, Daniele Molgora, e l’Assessore provinciale all’Istruzione, Aristide Peli-; il nostro territorio, dalle Istituzioni, alle Scuole, ai ragazzi volontari, ha investito molto impegno e tante energie per far fronte degnamente a questa responsabilità e il risultato è stato più che positivo. Brescia e la sua provincia si sono dimostrate all’altezza di un evento di questa portata e, al contempo, hanno avuto la preziosa opportunità di farsi conoscere e apprezzare ancora di più agli occhi del mondo. L’auspicio è che tutte le persone coinvolte in questa prima edizione italiana delle IOI conservino per sempre un buon ricordo dell’esperienza e che i concorrenti e le loro famiglie torneranino presto a trovarci, questa volta da turisti!”

È stato il CEO delle IOI 2012, il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia Giuseppe Colosio, a premiare Il miglior informatico della competizione, l’americano di San Francisco, Johnny Ho (“perfect score” con 600 punti totalizzati su 600), con la medaglia d’oro del Presidente della Repubblica nel corso della cerimonia conclusiva della manifestazione, tenutasi nel pomeriggio di sabato 29 settembre presso il Centro Congressi di Sirmione. Secondo classificato il bielorusso Gennady Korotkevich (588/600 punti, già vincitore di 5 medaglie d’oro e una d’argento nelle precedenti competizioni), e terzo il cinese Yuzhou Gu (525/600).

L’Italia ha conquistato un argento con Luca Versari, 19 anni, di Chiavari, matricola in Matematica alla Normale di Pisa, che ha totalizzato 253 punti, ottenendo il 62° posto in classifica. Bronzo per Federico Glaudo (88° con 223 punti) e Matteo Almanza (94° con 214 punti). Al seguente link http://carp.di.unipi.it/ è possibile  consultare la classifica completa.

 

Nel corso della cerimonia sono stati assegnati alcuni premi speciali di altissimo interesse e valore: l’Università della Svizzera italiana ha messo a disposizione delle borse di studio per la ragazza meglio classificata, per la squadra italiana, per le prime tre squadre classificate.

Il Politecnico di Milano ha invece messo a disposizione due borse di studio, della durata di tre anni, che potranno essere richieste, tramite domanda, dai primi 100 ragazzi in classifica delle IOI 2012. Una borsa di studio è stata inoltre messa a disposizione dall’Università Statale di Milano. Alla fine della cerimonia  Giuseppe Colosio ha consegnato la bandiera delle Olimpiadi Internazionali di Informatica al presidente del comitato organizzatore delle IOI2013, l’australiano Peter Taylor, che ha dato appuntamento all’uditorio  nel suo Paese, dove si svolgerà la prossima edizione.

 Le Olimpiadi Internazionali di Informatica sono state organizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, tramite l’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, da AICA, Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, e dal Politecnico di Milano. Hanno collaborato nell’organizzazione la Provincia di Brescia, il Comune di Sirmione, il Comune di Montichiari. 

Le IOI sono dedicate agli studenti delle scuole secondarie superiori di tutto il mondo, e dal 1989, anno in cui si tenne la prima edizione in Bulgaria, su impulso e con l’organizzazione dell’UNESCO, sono andate via via crescendo, per importanza e partecipazione.

L’edizione italiana è stata la prima, su impulso di AICA, ad essere veramente “social” e compartecipata sui nuovi mezzi di comunicazione digitale più utilizzati dai giovani: Facebook e Twitter. Durante la settimana sono state circa 450.000 le persone potenzialmente raggiunte dalla pagina  Facebook delle IOI, mentre il sito ufficiale ioi2012.org ha registrato circa 150.000 accessi, con punte giornaliere di 35.000 contatti. Il canale Youtube ufficiale della manifestazione, animato dai pregevoli video realizzati dall’ITSOS Milano Albe Steiner, è stato visualizzato più di 15.000 volte.

Comments

comments

LEAVE A REPLY