Coltivavano cannabis sulle sponde del torrente. In manette due fratelli camuni

0

Avevano avviato il loro piccolo business coltivando marijuana sulle rive del torrente re , in località Gambarere a capo di Pinte, ma per due fratelli del posto, l’uno di 32 e l’alktro di 36 anni, sabato sono scattate le manette. I carabinieri avevano già individuato la piccola piantagione, composta da 12 piante alte 4 metri, ma hanno atteso che i due fratelli iniziassero a raccoglierne i frutti illegali per sorprenderli in flagranza di reato. Sul posto i militari hanno sequestrato fiori e foglie di marijuana per un totale di 21 chili di sostanza stupefacente. I carabinieri hanno perquisito anche l’abitazione dei due dove hanno trovato altri 5 chili di mariujuana in fase di essicazione e vasetti e barattoli pieni, oltre ad un bilancino di precisione. Per i due uomini sono scattate le manette e il trasferimento al carcere di canton Mombello.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome