Trenzano: ambientalisti contro 33 piò di fotovoltaico comunale

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Il fotovoltaico è tutto “buono”? Assolutamente no, soprattutto se è realizzato mediante impianti a terra, e sottrae ben 33 piò di fertili campi all’agricoltura, in nome del puro guadagno economico. La risposta arriva dal gruppo “Legambiente Bassa Bresciana Centrale”, che assieme al “Coordinamento Ambientalista Ovest Bresciano” supporta il gruppo ambientale locale “Trenzano Natura” in quella che sta diventando una nuova grande lotta a difesa del territorio, a pochi mesi dalla vittoria contro il mega-polo logistico di Azzano Mella e in piena mobilitazione contro il mega-macello di suini di Manerbio.

I gruppi ambientalisti questa volta cercano di opporsi addirittura a un impianto fotovoltaico. Il perché è presto detto: tramite questa operazione considerata meramente finanziaria il comune di Trenzano darebbe in gestione per 32 anni ad una società (non ancora resa nota) 33 piò di terreno di sua proprietà, per consentire ai privati di installare un grandissimo campo fotovoltaico.

La prossima settimana è programmata un’assemblea pubblica per illustrare alla popolazione I rischi di tale operazione; all’incontro parteciperà come sempre anche don Gabriele  Scalmana, responsabile della Pastorale del Creato della Diocesi di Brescia, e vi sarà l’intervento del presidente regionale di Legambiente, Damiano di Simine.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Legambiente ridicoli, un comune che in difficoltà riesce a recepire dei soldi senza danneggiare il territorio, si fa di tutto per bloccarlo, sotto sotto c è la minoranza, fa niente se l’ attuale minoranza in passato voleva costruire un area industriale (A VITA)

  2. CERTO CHE E’ IMPROBABILE CHE L’IMPIANTO POSSA ANDARE IN ESERCIZIO ENTRO IL 31.12.2012…PERO’ CORRENDO UN PO’…
    Codice Ente 10441
    DELIBERAZIONE N.: 89
    Comune di TRENZANO
    (Provincia di Brescia)
     – soggetta invio ai Capigruppo consiliari
     – immediatamente eseguibile
     – originale
     – copia
    Verbale di deliberazione della Giunta Comunale
    Oggetto: Presa d’atto del verbale di gara e dell’aggiudicazione definitiva relativi alla
    trattativa privata per la concessione del diritto di superficie su area produttiva di proprietà
    comunale finalizzata alla realizzazione di un impianto fotovoltaico a terra di potenza nominale
    pari a circa 6.500 Kwp
    L’anno duemiladodici (2012) addì 24 (ventiquattro) del mese di settembre, alle ore 20.30 nella
    Sala delle adunanze; previa l’osservanza di tutte le formalità prescritte dalle leggi vigenti vennero
    oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.1. Di prendere atto del verbale di gara n. 1 della seduta riservata tenutasi in data 14/09/2012 dal
    quale si evince che sono state presentate due offerte valide e che la trattativa è stata aggiudicata
    in via provvisoria alla soc. GALILEO 1610 srl con sede in Busto Garolfo (MI) per un’offerta al
    rialzo pari a euro 2.850.000,00;
    2. Di prendere atto che, a seguito di verifiche più approfondite effettuate dal responsabile del
    procedimento, si è proceduto all’aggiudicazione definitiva di cui alla determinazione n. 240 del
    19/09/2012 alla soc. MEDIAPOWER srl con sede in Brescia via Malta, 6 – P.I. 03451880987 per
    un’offerta al rialzo pari ad euro 2.010.000,00, corrispondente ad un aumento del 5,79%
    sull’importo a base di trattativa;
    3. Di dare atto che in data 24/09/2012 prot. 8344 è pervenuta l’autorizzazione alla costruzione ed
    all’esercizio di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica rilasciata dalla
    Provincia di Brescia in data 21/09/2012 con provvedimento n. 3374 e che la stessa verrà
    immediatament e inoltrata alla società aggiudicataria;
    4. Di procedere alla sottoscrizione del contratto per la concessione del diritto di superficie su area
    produttiva di proprietà comunale finalizzata alla realizzazione di un impianto fotovoltaico a terra di
    potenza nominale pari a circa 6.500 kwp” presso il Notaio Treccani Dr. Franco con studio in Brescia
    ed autorizzare il Responsabile dei Servizi Tecnici, arch. Giuseppina Fontana, alla sottoscrizione
    dell o stesso;
    5. Di dichiarare la presente, con successiva votazione unanime favorevole, immediatamente eseguibile,
    ai sensi dell’art. 134 comma 4 del D.Lgs. n. 267/2000.

  3. L’area è industriale e non agricola: l’attuale minoranza l’ha resa industriale durante gli scorsi mandati. Evidentemente il cemento a vita andava bene; il fotovoltaico per 30 anni non va più bene. Che sinistre ridicole ci ritroviamo in Italia e in particolare a Trenzano!!

  4. mah , questa Legambiente della sinistra estrema mi fa pensare una cosa :ci sono o ci fanno ? Per decenni ci hanno strarotto i maroni con il fotovoltaico e l’eolico ed ora non va piu’ bene perche’ deturpa l’ambiente visivo…perche’ prima non lo deturpava ?

  5. per Ambiente: questa è la dimostrazione che non capiscono un tubo di impianti (e ce li metto tutti dal nucleare al semplice eolico, passando per inceneritori e discariche e anche la differenziata per la quale non riescono a rendersi conto dei costi anche in sicurezza sul lavoro aumento degli infortuni vertiginoso……) ma si sa basta parlare di ambiente malato che il popolo bue corre dietro al primo ignorante che blatera!

  6. Venerdì 28 dicembre 2013 hanno "acceso" il parco fotovoltaico realizzato, a tempo di record da un’azienda bresciana, sull’area produttiva comunale "Barbaresca". Grazie a questa operazione siamo riusciti a:

    1) introitare 2.010.000,00 di €, consentendo all’Amministrazione comunale in carica di completare, senza mettere le mani nelle tasche dei concittadini già ampiamente saccheggiate dallo Stato centrale, l’opera di risanamento totale e definitiva del bilancio dell’Ente, iniziata nel 2008 a fronte di un buco ereditato di circa 3,7 milioni di €;

    2) mantenere in capo al Comune di Trenzano la proprietà dell’area "Barbaresca", cedendo SOLO il temporaneo diritto di superficie;

    3) evitare la compromissione ambientale e paesistica permanente dell’area "Barbaresca", scongiurando la prevista cementificazione e costruzione di capannoni;

    4) produrre energia pulita da immettere nella rete nazionale, generando un risparmio enorme di co2 emessa in atmosfera.

    Questo per la nostra Comunità rappresenta certamente il più bel regalo di Natale che potessimo "trovare sotto l’albero". Sono molto soddisfatto e sollevato perchè da amministratore, dopo anni di estrema sofferenza e preoccupazione, ora posso finalmente guardare al futuro e al nuovo anno con maggiore serenità e rinnovato ottimismo. Spero tanto che questo messaggio arrivi a più trenzanesi e cossiranesi possibile e che questi, con le loro famiglie, riescano, pur tra le mille preoccupazioni del tempo, a cogliere l’importanza di quanto fatto e a condividere insieme con me almeno una parte della grande gioia che provo.

  7. RICORDIAMO AGLI UTENTI CHE PER COMMENTARE CON NOME E COGNOME E’ NECESSARIO REGISTRARSI AL SITO, ALTRIMENTI (A TUTELA DELL’IDENTITA’ DELLE PERSONE CITATE) SAREMO COSTRETTI A CANCELLARE I COMMENTI.

RISPONDI