Pd, i Riformisti 3.0 si schierano con Bersani alle Primarie

0
Bsnews whatsapp

Si avvicinano le Primarie che indicheranno (il prossimo 25 novembre)  il candidato Premier del centrosinistra nel 2013, e tra le adesioni alla candidatura di Pierluigi Bersani, segretario nazionale del Partito Democratico, arriva quella di Riformisti 3.0, il network riformista che dallo scorso dicembre raccoglie a Brescia decine di under 40 iscritti e non al PD che hanno dato vita nella nostra Città a iniziative sui temi della politica e del lavoro. Il network rende pubblico il proprio sostegno alla candidatura di Bersani alle Primarie con un documento che sta raccogliendo continue adesioni, e che vede tra i primi firmatari Michele Orlando (Sindaco di Roncadelle), Michele Bondoni, Miriam Cominelli, Gianluca Delbarba, Francesco Esposto, Alice Filippini e Michele Scalvenzi.

“L’eredità di Berlusconi – recita il documento – è  stata pesante per l’Italia. Anche per questo il cambiamento impresso con il Governo Monti è stato importante (..) Ora, però, è arrivato il momento di una svolta, che dovrà concretizzarsi con le elezioni politiche della prossima primavera”. “Serve una svolta, politica, ideale e programmatica – prosegue il documento – che per essere incisiva non può prescindere da scelte coraggiose anche nell’individuazione delle donne e degli uomini che dovranno animarla. Che l’Italia abbia bisogno di un urgente rinnovamento della classe dirigente a vari livelli è una constatazione perfino banale. (…) E proprio “la proposta politica che Pierluigi Bersani ha presentato in vista delle primarie per la scelta del candidato premier del centrosinistra è coerente con questa impostazione. Inoltre, Bersani ha preso impegni seri e precisi sul tema del rinnovamento”.

Un mano tesa i Riformisti 3.0 la offrono ai sostenitori di Matteo Renzi: “è fondamentale, per rispetto dei nostri elettori e del nostro PD, che toni e confronti tra di noi rimangano sempre all’insegna della massima correttezza. Abbiamo apprezzato le modalità con cui i sostenitori di Matteo Renzi hanno voluto aprire qui a Brescia la campagna per il loro candidato; è un modo di fare che va raccolto e corrisposto”.

Da ultimo, una sollecitazione a “far partire” ufficialmente anche a Brescia i Comitati Bersani: “è urgente che anche il campo che a Brescia intende sostenere Pierluigi Bersani si dia una struttura organizzativa forte e autorevole e promuova celermente iniziative inclusive e aperte a tutte le forze che sostengono la candidatura. Noi ci saremo.”

Riformisti 3.0 è un network politico e generazionale nato a Brescia nel dicembre 2011 e che – ispirandosi a valori e principi di una moderna sinistra riformista – lavora per dare piena cittadinanza nel PD a quegli stessi ideali. Partendo però dal…futuro, attraverso forme innovative e contenuti contemporanei.  Ne fanno parte iscritti e non al PD, tutti rigorosamente under 40.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Rinnovamento proposto da Bersani? I giovani verranno individuati col metodo del carbonio 14.é il metodo più sicuro per datare il paleozoico.

  2. Ciao. Non ho mai votato PD ma questa volta voterò alle primarie. Mi piace molto Renzi ma ho paura che sia troppo debole come Premier. In ogni caso serierà e rinnovamento sono gli elementi indispensabili per governare un paese. E se di serietà Bersani è l’emblema. Per il rinnovamento ha ancora tanto da fare. Complimenti ai 30/40enni di Brescia che si stanno battendo per questo. Vi sosterrò con il semplice voto, anche perchè oramai sono fuoriquota. Complimenti!

  3. " ispirandosi a valori e principi di una moderna sinistra riformista – lavora per dare piena cittadinanza nel PD a quegli stessi ideali. " ma quello nella foto non e’ il sindaco di Roncadelle che scrisse quella famosa lettera a Monti ? (qui su Bsnews dovrebbe essere ancora visibile) ma si che e’ lui…Michele Orlando famoso tifoso dell’attuale presidente del consiglio…bravi Roncadellesi bravi

  4. Se l’acqua è di dio deve tornare a dio! Ha mai visto la conferenza farsa di Bersani a Carpi? Così parlò qualche giorno prima dei referendum sulla gestione dell’acqua pubblica. Risulato? 0 (ZERO). Mi viene il voltastomaco solo a ricordare certe pagliacciate. Bersani emblema di serietà? Ma per favore! DISINTOSSICATEVI.

  5. Il riformismo del compagno sindaco di Roncadelle Orlando è forse quello che insedia nuovi centri commerciali in un territorio comunale già devastato dagli stessi per "fare cassa" ? Allora, chamiamoli piuttosto "Conservatori 0.0"…

  6. Quindi? Sai che non si capisce quello che vuoi dire? Rileggi l’articolo: la fase Monti era necessaria, ma ora si deve voltare pagina. Non è complicato: dai, riprovaci.

  7. La fase Monti era necessaria. E’ vero. Ma era necessaria per le banche. Non certo per noi. Ora arrivate belli belli, e dopo aver preso per i fondelli tutti i cittadini sostenendo il vampiro ora volete far credere che voi non eravate daccordo. Ma basta! Il PD ha 40 milioni di debito. Soldi che vi siete fatti dare da quelle banche e che adesso, per farli rientrare, ci stanno succhiando il sangue tramite il vampiro che state appoggiando al 100%. Spero che sia chiaro il concetto.

  8. Certo setup: il concetto è chiaro. La prossima volta che fai copia e incolla da qualche blog di Grillo però metti le note a piè di pagine, perchè la ricostruzione è un po’ fantasiosa. Provo a riassumerla: il pd avrebbe un debito (verso chi?) e per rientrare dall’esposizione (con le banche, presumo) dice a Monti di alzare le tasse. Che come noto, vanno al bilancio dello stato. Mica al pd, o al Caltanissetta Calcio. Scusa, me la rispieghi? PS preciso che non sono un elettore del pd, solo mi diverte come basti scrivere cose sul web per pensare siano vero. Vero setup?

  9. Ma basta vedere i bilanci del partito. Queste cose non le trova solo sui siti di Beppe Grillo ma su decine di siti. Secondo lei i debiti si contraggono con che istituti? Approposito…abbiam o una banca adesso…le ricorda niente?

  10. Tra le pagliuzze ho trovato un debituccio di 176 milioni di euro. Un bel pò di pagliuzze. Il reato è di "escussione di garanzia dello stato". Si informi (non dal blog di Beppe Grillo perchè non ne fa cenno) di cosa si tratta. Poi ne possiamo riparlare dei debiti del PD con la BNL, Banca Intesa e Unicredit. Garante di tutto queste manovre a debito era l’allora Presidente del Consiglio Romano Prodi che cercè di far riavere quella cifra alle banche interessate. Risultato 0. Ci mancava un niente che i legali delle banche non gli pignorassero anche la poltroncina da Presidente su cui era seduto.

  11. c’e’ poco da voltare pagina , dopo 12 mesi ormai c’e’rimasto piu’ nulla …ah si forse le mutande ma non e’ ancora finita , i bocconiani sanno bene dove andare a prendere altri soldi.

  12. uno stralcio della lettera :"“Visto che il Governo è cambiato, e che i responsabili di un attacco ai Comuni come non si era mai visto non rivestono più cariche di massima responsabilità, forse può aprirsi una stagione nuova nel rapporto tra le istituzioni del Paese, nella quale gli enti locali potranno essere presi più in considerazione e non solo penalizzati come accaduto fino ad adesso” svegliati Orlando..il titolo v del federalismo fiscale lo ha voluto il tuo partito , il PD .
    Vedrai che Monti ti da soldi vedrai…..ma perche’ certi politici sono cosi ciechi per non dire altro ? ci sono o ci fanno ?

RISPONDI