Via Bonardi: ieri l’apertura del centro islamico, ma non si placano le polemiche

23

(a.c.) Dopo mesi di attesa, e di polemiche, politiche e da parte dei cittadini residenti nel quartiere (http://www.bsnews.it/notizia.php?id=18422) ieri ha ufficialmente aperto i battenti il centro islamico di via Bonardi.

Il vicesindaco leghista Fabio Rolfi parla di "arroganza" da parte dei membri dell’associazione Al-Noor Brescia Italia, che in barba al Pgt comunale, che vieta la realizzazione di nuovi luoghi di culto, avrebbero aperto una moschea mascherandola da centro culturale: «In via Bonardi è andata in scena l’arroganza degli islamici, quelli per cui integrarsi significa fare ciò che si vuole in barba alle leggi e ai regolamenti vigenti sul territorio. La consapevolezza di violare le leggi e il Pgt recentemente approvato e di dover affrontare l’insofferenza palpabile ed evidente di tutto il quartiere, che presidia la zona in modo pacifico, non ha fermato i rappresentanti di questa associazione, evidentemente ben consigliati dal punto di vista politico, dall’aprire un inevitabile contenzioso legale con l’Amministrazione comunale, consci che la lentezza della giustizia italiana e l´irrazionalità che spesso caratterizza le sentenze possono giocare a loro favore». Ancora: «È la conferma che ormai siamo terra di conquista, anche a causa della nostra debolezza e inettitudine. La Lega Nord è a fianco dei cittadini e li supporterà sia nelle loro forme di protesta che attraverso atti istituzionali».

Nel frattempo dalla sede della Circoscrizione Ovest, in seguito a sopralluoghi effettuati nel centro islamico, anticipano che si sta stendendo un’ordinanza per cercare di far chiudere lo spazio.

Comments

comments

23 COMMENTS

  1. Se gli islamici spadroneggiano la colpa è dell’inettitudine della classe politica tutta.Non parliamo poi dei coccola-immigrati del pd che ai-marocchi vogliono dare la cittadinanza.Che dire poi degli italiani riprogrammati che amano i maomettani e odiano i connazionali?Poveret ti…

  2. La Lombardia è terra di conquista della ‘ndrangheta. Anzi, è già stata conquistata. E i primi ad aprire le porte ai mafiosi sono stati certi politici. Leggete bene le storie di Belsito e di Zambetti.

  3. A causa della " debolezza e inettitudine " e complicità anche di politici Brescia e la Lombardia sono terra di conquista della mafia. ( vedi anche l’articolo sul Corriere-Brescia on line. )

  4. "fare ciò che si vuole in barba alle leggi e ai regolamenti vigenti sul territorio"; ma cosa mi tocca sentire da uno che ha preso voti dagli evasori e sostiene la casupola delle libertà…

  5. se esiste una legge che vieta l’apertura di nuovo luoghi di culto perche’ non rispettarla ? Va chiuso punto , altrimenti se la sinistra permette tutto questo non e’ che poi puo’ andare a fare le pulci agli altri sull’evasione ecc ecc non credi ?

  6. ma no dài, caso mai dovrebbero essere gli italiani a rispettare PER PRIMI le loro leggi, non ti pare? Nel caso l’area per i Luoghi di Culto relativa alle esigenze comunali non venga individuata, basta un ricorso da parte di chiunque ne abbia interesse per annullare tutto il Pgt o tutta la
    Variante.

  7. il problema e’ che l’area viene individuata ma i mussulmani dicono no la non mi sta bene , allora gliene trovi un altra e pure quella non gli garba e via cosi perche’ tanto hanno gia’ deciso dove la vorrebbero , qui ormai e’ terra di conquista . Non credo che si possa fare altrettanto in un qualsiasi paese islamico del pianeta.

  8. Piuttosto di avere un’altra sede di fascisti di Forz Nuova o Casa Pound meglio che abbiano aperto una moschea i nostri amici islamici.

  9. i cittadini potrebbero fare arrivare la loro protesta in modo civile anche a colui che ha affittato i locali : Mario Dora famoso finanziere bresciano pluripluripropietari o nella nostra citta’ ma si sa i finanzieri non guardano in faccia nessuno ne destra ne sinistra , dove c’e’ da fare i dane’ si fanno…

  10. rolfi ha sempre impedito la realizzazione di nuove moschee, anche in zone che non darebbero fastidio a nessuno. questo é il motivo per cui gli islamici pregano nei sottoscala.

  11. C’è un solo modo per far cambiare idea ai poveretti difensori degli immigrati:realizzarg li una bella moschea sotto casa:diventerebbero subito piu a destra di forza nuova!Va beh che è gente malata d’amore per gli immigrati ma quando viene toccato il loro interesse si svegliano subito!

  12. Resto dell’idea che sotto casa mia è meglio avere una moschea piuttosto che una sede di fascisti. Lo dico non per simpatia dei primi ma per l’antipatia per i secondi, fermo restando che ne i primi e ne i secondi hanno mai dato fastidio a nessuno.

  13. Padroni a casa nostra, padania libera, ce l’abbiamo duro. Ahahahahahah! Ancora una volta la lega e i suoi esponenti mostrano di essere molto bravi a cianciare e totalmente incapaci a mantenere le promesse. Ma chi li ha votati non si accorge che sono dei ciarlatani. Tutti a casaaa!!!

  14. Ma il problema è che in quello spazio non si può allestire una moschea o il problema è la presenza di una moschea? No perchè nel primo caso ha ragione rolfi, nel secondo la libertà di culto è un diritto, ricordiamocelo. Non si può essere contro la moschea in quanto tale.

  15. Che non si possa essere contro la moschea in quanto tale è una tua rispettabilissima opinione.Io e altri milioni di italiani le moschee non vogliamo vederle neanche dipinte sui muri,figuriamoci sotto casa…

  16. E allora siete dei talebani ignoranti come coloro che nel mondo discriminano i cristiani in quanto tali. Le religioni possono convivere tra loro, basta che ci sia rispetto. Il diritto di culto è uno dei diritti fondamentali dell’uomo. In una società civile va garantito che vi piaccia o no

  17. con una grande differenza che in una chiesa non sentirai mai un sermone che invoca alla guerra santa cosa che invece puoi udire quotidianamente in una qualsiasi moschea

  18. anche gli estremisti che attaccano le chiese in nigeria dicono che i preti inducono le persone a peccare contro dio. chi attacca una religione in toto, in quanto tale é un integralista pericolosi. Sí alle moschee ed alle chiese, nel rispetto di tutte le norme e leggi, ovviamente.

  19. "in una chiesa non sentirai mai un sermone che invoca alla guerra santa", mah, insomma, quando sento il prete dire ad una messa "in questo mondo di infedeli, siate combattenti della vostra fede" qualche dubbio mi viene…

  20. "La consapevolezza di violare le leggi e il Pgt recentemente approvato" così si esprime Fabio Rolfi…. a cui chiedo: sei il vicesindaco della città o sbaglio? Se io apro una finestra in un muro di casa mia e non ne ho i titoli mi viene a trovare la polizia locale e sono c…i. Se queste persone hanno violato delle norme perchè non vengono perseguite? Se non hanno violato alcuna norma, ti chiedo, come ho fatto già altre volte, di non disinformare.

  21. sono sato al posto e visto e parlato con presidiati e con i soci dell’associazione i primi sono preoccupati che loro proprietà perde il valore,e i parcheggi mancheranno e secondi insegnare la lingua e cultura d’origine ai loro bambini, non c’è centro islamico ne anche moschea

LEAVE A REPLY