Il Brescia torna a testa bassa da Novara, sconfitto 4-2

0
Bsnews whatsapp

NOVARA – BRESCIA 4-2 

 

NOVARA (4-3-1-2) Kosicky; Ghiringhelli, Lisuzzo, Bastrini, Del Prete; Marianini, Barusso, Pesce (32′ st Faragò); Lepiller (12′ st Perticone); Gonzalez, Mehmeti (27′ st Baclet). (Tonozzi, Buzzegoli, Motta, Rubino). All. Tesser.

BRESCIA (3-5-2) Arcari; De Maio, Salamon, Stovini; Zambelli, Martina Rini (16′ st Saba), Budel, Bouy (43′ st Benali), Scaglia; Andrea Caracciolo, Corvia (27′ st Mitrovic). (Russo, Antonio Caracciolo, Finazzi, Picci). All. Calori.

Arbitro: Baracani di Firenze.

Reti: pt 30′ Mehmeti; st 12′ Gonzalez, 18′ Caracciolo, 36′ Stovini (aut), 37′ Caracciolo, 44′ Baclet.

Note: Espulso al 34′ st Mitrovic per proteste. Ammoniti Caracciolo, De Maio e Corvia per gioco falloso, Zambelli per proteste, Barusso per fallo di mano. Angoli 5-3 per il Novara, recupero 1′ e 5′.

 

Non c’è pace per il Brescia lontano dal Rigamonti, dove le rondinelle non sanno volare. A Novara arriva un’altra sconfitta, la terza in cinque trasferte, e nelle altre due gare la squadra di Calori non è andata oltre al pari.

In Piemonte il primo tempo di Zambelli e compagni è anonimo. Le uniche emozioni nostrane arrivano da due inserimenti non finalizzati di Martina Rini e dal un colpo di testa di Caracciolo che si spegne sul fondo. Arcari, invece, capitola dopo aver disinnescato un cross insidioso di Del Prete e un colpo di testa di Mehmeti. E’ proprio quest’ultimo a batterlo alla mezzora con un rasoterra sotto misura che non gli lascia scampo. Il Novara non si accontenta e prima dell’intervallo sfiora nuovamente il gol con Ghiringhelli e Pesce.

Il Brescia riesce finalmente a pungere in avvio di ripresa: cross di Budel, testa di Caracciolo ribattuta e conclusione di De Maio, ma Lisuzzo si salva. Mentre le rondinelle cercano di imbastire il pareggio i padroni di casa allungano con Gonzalez, che sigla il 2-0 con un bel sinistro a giro. Calori si scopre: dentro Saba, fuori Martina Rini e dopo una conclusione insidiosa di Corvia il brasiliano mostra subito la sensibilità del suo sinistro telecomandando un calcio d’angolo sulla testa di Caracciolo per il 2-1.

Al 24′ stesso copione, ma questa volta l’incornata di Salamon è imprecisa. Calori gioca anche la carta Mitrovic, ma l’attaccante viene espulso a sette minuti dal suo ingresso in campo. L’autorete di Stovini sul traversone di Faragò complica ulteriormente la rimonta bresciana, ma Caracciolo tiene viva la speranza con un altro colpo di testa su invito di Saba da calcio piazzato. A porre fine al match ci pensa Baclet, che al 44′ segna con una fortuita deviazione di pancia e chiude il sipario sulla sfida.

IN COLLAORAZIONE CON CALCIOBRESCIANO.IT

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Che partitaccia, gol come quelli del 4-2 li ho visti fare solo a mergheritoni in marchigiana fiorentina!….il novara segna così e noi gettiamo alle ortiche ghiotte occasioni con martina rini, giusto perdere se non concretizzi

  2. Non c’è’ stata storia. Il Novara si è dimostrato più’ aggressivo e convinto nel portare a casa la vittoria. Mehmeti e Gonzales veloci negli scambi e a tratti spettacolari. Il BRescia può contare solo su l’airone e null’altro. me non male che su due palle inattive il buon Caracciolo ha concretizzato in rete se no il passivo sarebbe stato imbarazzante.

  3. imbarazzante il livello qualitativo di alcuni giocatori pagati 0 perche’ in prestito o svincolati ma con un ingaggio da manager di grandi industrie . Riripeto ma ragazzini nelle categorie minori in provincia non ve ne sono ?

RISPONDI