Allarme smog. Pm10 oltre i limiti di legge. Le soluzioni della Loggia: domeniche ecologiche e riscaldamento più basso

0
Bsnews whatsapp

Che Brescia sia una delle città europee con la peggiore qualità dell’aria è cosa nota, ma i dati recenti non possono lasciare tranquilla la cittadinanza. Lo annuncia il Corriere della Sera, che snocciola i dati allarmanti emersi mercoledì scorso, quando tre centraline Arpa hanno segnato valori di Pm10 oltre il limite di legge. Anche venerdì, in Broletto, si è andati oltre la soglia di 50 micro grammi per metro cubo d’aria.

L’emergenza smog, dunque, è alle porte, come ogni inverno. Il piano della Loggia? Innanzitutto la reintroduzione delle domeniche ecologiche, una al mese da dicembre a febbraio in sinergia con gli altri comuni dell’hinterland e della Val Trompia.

Traffico ridotto dunque, ma non solo. Palazzo Loggia potrebbe invitare i cittadini ad abbassare di un grado la temperatura del riscaldamento. Strategie che faranno discutere.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. I soliti palliativi che non risolveranno mai i problemi. Sul tema ambientale la loggia è una barca piena di falle e gli assessori sono dei poveri marinai che la svuotano d’acqua facendo la conchetta con le mani. Fanno pena, ma il problema è che insieme a loro anneghiamo anche noi

  2. La domenica ecologica è la più grande offesa e presa per i fondelli per coloro che si sforzano di applicarla ogni giorno. Ma c’è qualcuno in Loggia che crede veramente che una domenica al mese possa portare qualche beneficio? Di sostanza intendo, non di immagine. L’invito ad abbassare di un grado (ma anche due) la temperatura del riscaldamento va sicuramente estesa alle grosse utenze (scuole, ospedali, centri commerciali ed industrie). E poi continuare il discorso aperto dall’assessore Vilardi che l’11 maggio 2012 (ad emergenza PM10 2011-2012 conclusa) a domanda "Alfa Acciai, Ori Martin e termoutilizzatore: tre presunte fonti di inquinamento per i comitati ambientalisti. Lei come risponde?" replica "Proprio l’altra mattina abbiamo presentato il primo rapporto sull’attività dell’Alfa Acciai, condiviso con la Consulta dell’Ambiente del Comune che ha fissato parametri di emissione degli inquinanti ancora più bassi rispetto a ciò che prevede la legge. Lo stesso lo stiamo facendo anche per il termoutilizzatore e da sei mesi a questa parte abbiamo istituito un tavolo tecnico di confronto tra le parti con la proprietà di Ori Martin". Ora i fatti oltre le belle parole.

  3. Leggere le dichiarazioni dei nostri poveri amministratori fanno rivoltare le budella. Non solo non hanno il senso della misura, ma quanto non sono stati capaci di fare pur in una situazione al limite estremo della decenza civile, ora si propongono di adottare piani che, come minimo ridicolizzano la gravità di quanto sta avvenendo in città. Non se ne può più, speriamo di potercene liberare al più presto.

  4. il bello è che l’attuale amministrazione criticava quella di corsini per l’inutilità delle domeniche a piedi, ora fa lo stesso. fate qualcosa di intelligente: andate a farvi un bel giro in tutti gli edifici pubblici: scuole, inpdap, inps, cciaa, agenzia entrate, poste ecc. e guardate quanti begli sprechi nel riscaldamento (in inverno ci sono 25 gradi). partite da lìm che fa bene anche ai nostri portafogli

  5. Il tema ambientale come priorità: vediamo se i candidati a governare la città dal 2013 hano ricette nuove, praticabili e risolutive. Così, magari, vince il "grillino"…

  6. PERCHE’ NO TOGLIERE DALLE PORTE DELLA CITTA? IL TERMOUTILOIZZATORE O I CAMINI DI ACCIAIERIE E CEMENTERIE? LA MIA AUTO HA L’ ANALISI DEI FUMI OBBLIGATORIA E L’ ASM NON FORNISCE DATI DA ANNI? LE DOMENICHE ECOLOGICHE SERVONO SOLO A RABBONIRE I COMMERCIANTI DEL CENTRO E FAR FARE 2 SOLDI AGLI AUTOBUS CHE ALTRIMENTI GIREREBBERO VUOTI!

  7. La loggia non farà mai nulla contro l’inceneritore perchè riceve i dividendi da A2A…. Viviamo in un a delle città con la peggior qualità dell’aria, con un territorio disseminato di discariche di ogni genere, dall’amianto ai rottami radiottivi al pbc. Purtroppo siamo una città di indifferenti…e ci aspettiamo che i nostri problemi li risolvano gli amministratori. Non basta! dobbiamo pretendere una politica ambientale sostenibile prima di dargli il voto a salvaguardia dell’ambiente e della salute nostra e dei nostri figli.

  8. Purtroppo quando arrivano i primi freddi siamo alle solite!!!!Smog – smog – e solo smog!!!
    Chissà perchè la colpa è solo delle automobili e NON del nostro termoutilizzatore(me glio dire INCENERITORE). Purtroppo chi controlla e il controllato sono le stesse persone, quindi si fa prima a scaricare il barile verso le automobili oppure sui fumi di chi ha il camino(ricordo che chi ha il camino, brucia solo legna, rinnovabile al 100%, quindi eco compatibile). L’inceneritore brucia di tutto(carta, legna, plastica e qualsiasi cosa), l’importante è che si produca energia al costo più inferiore possibile. Che non si racconti, stupidamente che non ci sono alternative…FA COMODO anche al comune avere dividendi ed entrate.
    Chissà perchè l’automobile invece è la causa primaria, anche se regolarmente controllata e regolarmente tartassata…
    Rifle ttiamo un po’ di più su questi aspetti e non facciamoci illudere da persone( bianche rossi verdi che siano), che hanno a cuore SOLO il profitto e NON la salute del cittadino.
    Rifletti amo anche che dove sorgono fabbriche che ora si dice inquinino, prima di esse NON sorgevano case, poi, grazie all’avidità dei nostri amministratori nacquero interi quartieri, con relativi problemi di inquinamento.
    Medit ate…

  9. "50 micro grammi per metro cubo d’aria", ah ecco cos’è quella polverina nera che raccolgo tutti i giorni sul balcone.. è aria della padania

RISPONDI