Metro, al via il tour inaugurale della Loggia. Si parte sabato dalle stazioni di San Polo e Sanpolino

6
Bsnews whatsapp

Sono in fase di ultimazione i lavori relativi alle opere complementari in superficie delle diciassette stazioni della metropolitana di Brescia. Le prime due stazioni saranno inaugurate sabato 20 ottobre nella zona est della città, precisamente nei quartieri di San Polo (stazione San Polo parco in via Raffaello, nei pressi del polo scolastico) e Sanpolino (in corso Bazoli). Sarà una grande festa per tutta la città: dalle ore 10 alle 13,30 gli spazi saranno aperti ai cittadini e con l’occasione verrà offerta l’opportunità di visitare l’interno delle stazioni che tra pochi mesi diventeranno luogo d’accesso a un servizio altamente innovativo, rapido, sicuro ed ecosostenibile di mobilità urbana. La giornata prevede due incontri istituzionali (ore 10 San Polo parco, ore 11 a Sanpolino) durante i quali il sindaco di Brescia Adriano Paroli, il vicesindaco Fabio Rolfi, l’assessore ai Lavori pubblici Mario Labolani e il presidente della commissione Metrobus Nicola Gallizioli ufficializzeranno il completamento dei lavori. All’evento parteciperanno anche i rappresentanti delle associazioni del territorio e alcuni ragazzi dei plessi scolastici limitrofi; si esibirà inoltre il coro “Alte cime” dell’Associazione Nazionale Alpini di Brescia, diretto dal maestro Cristian Borboni. L’Amministrazione comunale inaugurerà una stazione ogni sabato, offrendo la possibilità ai residenti di visitarne gli spazi interni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

6 COMMENTI

  1. eh gia’ si doveva imparare dalla giunta cattocomunista di Corsini con le LAM ( 4 anni di lavori ) e strade in pave’ smantellato poi dopo solo pochi mesi perche’ si alzava come la sabbia nel deserto e non contenti ecco la metropolitana , altri 10 anni di disagi , milioni di tonnellate di metri cubi di cemento , 1000 milioni di euro ( e non e’ finita ) . Quella si che e’ scuola in cui si puo’ attingere.

  2. Il Metrobus ormai c’è e forse ad inaugurarlo dovrebbero esserci tutti, compresi gli ideatori ed i politici dell’era corsiniana, diciamo per condividere gli onori. Eh, già perchè gli oneri, cioè i debiti residui, le rate dei mutui da pagare per i prossimi trent’anni, gli incassi che si spera di introitare, il rebus del sistema tariffario, sono tutti in capo ai cittadini tutti, compresi quelli delle prossime due generazioni. Sicuramente al tour inaugurale non mancherà Ettore Fermi, che non ha ancora perso la speranza di realizzare il suo, dichiarato obiettivo: il sistema infrastrutturale di supporto e di contorno al Metrobus. Beato lui…

  3. Inaugurata una stazione ogni sabato? Che pensata elettorale! Sono partiti un pò presto, però, per la sfilata dei pavoni. Non c’è niente di meglio da fare, ogni giorno, che queste parate propagandistiche. Siamo alle solite? I problemi si ignorano o si risolvono solo con le conferenze stampa?

RISPONDI