Chiari, a novembre torna la rassegna della Microeditoria

0

Appuntamento a Chiari, Brescia il 9, 10, 11 novembre per la X edizione della Microeditoria, l’imperdibile appuntamento con le piccole e piccolissime case editrici italiane e i loro autori, i Grandi Ospiti, i readings, gli eventi, le tavole rotonde e i laboratori per i bambini.

Tema dell’edizione 2012 ‘Il Vento dello Spirito. Ripartiamo dall’Uomo’. Nell’anno del decennale la Microeditoria celebra l’uomo e riparte dalla sua dimensione autentica e spirituale. In un momento in cui la crisi economica sembra non dare spazio al futuro, la creazione di sé si riafferma come terreno di gioco, avventura e confronto, offrendo una molteplicità di percorsi possibili, che trovano nella cultura la loro espressione più composita ed eterogenea, oltre che una preziosa chiave di lettura della realtà.

Come sostiene OLIVIERO BEHA – atteso in rassegna sabato alle 17.00 – nel suo ultimo libro “Il culo e lo stivale”, pubblicato con Chiarelettere, ‘la falla colossale sembra oggi solo economica, ma il buco è culturale e va oltre il presente, nel “paese dei leccaculo”’ . Per uscire da quella che egli definisce una “pace incivile”, c’è bisogno di una nuova responsabilizzazione, per “tornare avanti”, e costruire il “partito che non c’è”.

Bisogno anche di una maggiore profondità culturale e spirituale, e di esempi concreti: la Chiesa della Caritas, dei centri di accoglienza, degli spazi che, in questo momento di crisi, danno sostegno anche a tanti italiani. A raccontarci queste realtà sarà DON VIRGINIO COLMEGNA (domenica alle ore 17.00) – intervistato da Primo Gandossi – che partirà dal suo ‘Ora et labora. In difesa della Chiesa’, pubblicato con Chiarelettere. Un testo di rottura che racconta la Chiesa meno visibile, quella vissuta tra la gente. Non un elogio, ma un pamphlet che non risparmia critiche, non fa sconti, ma si muove da dentro la Chiesa e dal suo impegno quotidiano.

Sempre legato alla dimensione spirituale l’incontro di sabato pomeriggio (ore 18.15) – organizzato in collaborazione con Editrice Morcelliana – con PAOLO DE BENEDETTI, già docente di Giudaismo e di Antico Testamento ed editor per Bompiani e Garzanti, che verrà intervistato da Ilario Bertoletti su ‘Il libro di Dio’ .

Gli appuntamenti a tema saranno scanditi anche da due excursus sulla cristianità, che si terranno in parallelo, domenica alle 15.00. Il primo, Donna tra immanenza e trascendenza di Tina Di Gregorio, pubblicato con Prova d’Autore, indagherà la cristianità al femminile, mentre il secondo vedrà la presenza del fondatore Don Renato Piccini e del presidente Giovanni Valenti della Fondazione Guido Piccini, – coordinati dal giornalista Marcello Zane – i quali presentano Memoria del movimento storico di Gesù di Pablo Richards, Quaderni della Fondazione Guido Piccini, ‘il saggio può accompagnare i cristiani del mondo occidentale a vivere la loro presenza di cittadini democratici in una società laica e pluralista’.

Nuove opportunità, di cooperazione e condivisione, nell’ambito dell’economia solidale, sostenibile, in cui al centro viene posto l’uomo, saranno tema di discussione della tavola rotonda Del cooperare: manifesto per una nuova economia (sabato alle 15.30) con ALDO BONOMI, sociologo; SILVANO PETROSINO, filosofo della comunicazione; RICCARDO BONACINA giornalista e conduttore televisivo; fondatore e direttore del settimanale Vita; PIERANGELO DACREMA, professore ordinario di Economia degli intermediari finanziari all’Università della Calabria e ROBERTO ROSSINI presidente provinciale delle ACLI bresciane, responsabile nazionale Funzione Studi ACLI, MARCO DOTTI giornalista e saggista.

Spirito, anzi spiriti al centro dell’incontro di sabato sera alle ore 21.00 con l’autore Amos Cartabia, che presenterà Fantasmi e Segreti al Castello di Sorci e Azzurrina Malatesta di Montebello, Acar Edizioni, dialogando con il medium Leo Farinelli e Alessandro Barelli, proprietario del Castello di Sorci.

L’essere umano si trasforma nei suoi diversi piani, fisico, mentale, emozionale e spirituale, anche attraverso il suono, in particolare quello delle campane tibetane che, nell’armonizzazione di gruppo, vengono suonate con diversi toni e altezze creando una combinazione di armonici che produce effetti benefici di riequilibrio interiore, facilitando la liberazione di blocchi e tensioni. A darci una dimostrazione dei benefici sarà il maestro Tivitavi Roberto Papini artista e terapista del suono, fondatore di Spazio Continuum a Milano che si esibirà domenica mattina alle 10.30 in un CONCERTO DI CAMPANE TIBETANE. L’evento è organizzato con la collaborazione di Verdechiaro Edizioni.

Uno spazio dedicato alla memoria, che rivivrà domenica alle 17.00 nelle parole e nel libro di Francesco Zarzana L’Ultima Bracciata, Brema, 1966. Il racconto delle vite, dei sogni e delle speranze dei giovani della Nazionale italiana di nuoto che perirono nell’incidente aereo di Brema. Sull’aereo c’erano sette atleti, il loro tecnico e lo storico commentatore della Rai, Nico Sapio.

All’insegna della filosofia l’incontro di domenica pomeriggio alle 15.30: La filosofia della natura nel De Incantationibus di Pietro Pomponazzi scritto da Luca Cremonesi per Edizioni Gilgamesh. Una discussione che prenderà le mosse dal testo del filosofo moderno, che per primo usò il metodo del dubbio, sostenendo che non esistono eventi miracolosi, ma solo eventi naturali a cui non è stato ancora possibile dare spiegazione e che, tutt’al più, possono essere ricondotti agli influssi astrali.

Ad offrire una chiava di lettura sul tema, anche l’indagine artistica delle proposte che troveranno spazio nella sede espositiva del Lucernario: La prima, di Maria Zanolli e Laura Veronesi, si intitola ‘Dopo le parole’ ed è fatta di poesie e immagini. La seconda, I veicoli del pensiero di Emanuele Cominelli, è un percorso che si snoda tra filosofie e religioni, per affrontare i temi esistenziali, il rapporto col Divino e con la natura.

Un invito a far riflettere sulla frenesia del “fare” – tipica dell’uomo contemporaneo – a scapito dell’ascolto di sé stessi è quello offerto da Rita Minelli nella mostra curata da Annalisa Mombelli "L’ascolto del Tempo. Il Tempo dell’ascolto". Immagini che attingono da temi fabulistici, con una delicatezza di forme e colori ormai rara nel contesto contemporaneo finalizzato ad accattivare e stupire e intrattenere, piuttosto che far riflettere e meditare.

Ecco quindi che, più di altri anni, la Microeditoria invita alla riflessione e torna ad offrire al pubblico una rete fittissima di incontri e di occasioni uniche per confrontarsi con gli autori e con alcuni dei maggiori esponenti della cultura italiana.

La Rassegna della Microeditoria, diretta dal 2003 da Daniela Mena, è curata dall’Associazione Culturale l’Impronta, in collaborazione con il Comune di Chiari, con il patrocinio della Provincia di Brescia e della Regione Lombardia, e della Consigliera Provinciale di Parità.

Come di consueto la Microeditoria si svolge negli splendidi saloni in stile liberty di Villa Mazzotti a Chiari, Viale Mazzini, 39 – la residenza del conte ideatore della famosa gara automobilistica Mille Miglia – che resterà aperta durante tutti i tre giorni rispettando i seguenti orari: venerdì 9 novembre dalle 17.30 alle 22.00, sabato 10 dalle 10.00 alle 22.00 e domenica 12 novembre dalle 10.00 alle 20.00.

L’ingresso è gratuito e aperto a tutti.

Ulteriori informazioni sul programma, indicazioni per arrivare in Rassegna e consigli su dove alloggiare a Chiari, sono disponibili all’indirizzo web: www.rassegnamicroeditoria.it

Comments

comments

LEAVE A REPLY