Lista anti-movida, il fratello di Paroli in campo contro il Comune?

24
Bsnews whatsapp

“Per una movida rispettosa”. E’ questo il nome ipotizzato dai promotori per la nuova lista che potrebbe raccogliere diversi abitanti del centro storico e in particolare del Carmine che fanno riferimento ai gruppi di BresciaIn e Quarta Quadra. Tutti uniti dalla volontà di chiedere alla Loggia di fare un giro di vite sui locali del Carmine, ormai diventato il nuovo luogo di culto del divertimento cittadino. “Saremo in campo solo se costretti”, dicono i promotori. Che oltretutto hanno già scritto al prefetto invocando – tramite Marco Stellini – l’intervento del prefetto. Resta da capire quale possa essere la collocazione dell’eventuale formazione, ma è possibile che la lista si porrà in alternativa a Paroli. Paroli il sindaco si intende. Perché secondo le indiscrezioni raccolte da Bsnews.it Gianfranco Paroli, fratello di Adriano, starebbe pensando di scendere in campo con gli anti-movida. L’interessato, interpellato telefonicamente, non conferma né smentisce. Ed è già una notizia.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

24 COMMENTI

  1. E che guerra sia! Avete voluto la Movida? Adesso prendetevi le vostre responsabilità!
    Non si trattano così i cittadini e non basta che un Sindaco dica che sta con i residenti. Vogliamo vedere i fatti e non sentire solo parole.
    Non conoscete ancora di che pasta sono fatti i residenti del Carmine! Non veniamo digeriti facilmente…

  2. Mi meraviglio che alcuni residenti facciano tutto questo "casino"…vogliamo che Brescia sia una città viva e vissuta? E’ chiaro, il rispetto prima di tutto, ma pensare di non fare niente e di chiudere come qualcuno vuole i locali alle 23.00…mi sembra assurdo. E poi…una lista civica per essere contro la MOVIDA? E il programma elettorale è questo??? Sono basita.

  3. Tristezza, profonda tristezza. Meglio spacciatori e crimine, vero? Perchè dai, guardiamoci in faccia, prima era così. Dove c’è movimento non c’è degrado, e viceversa. Ma questi cittadini "rispettabili", forse, preferiscono trincerarsi dietro un solido portone all’ora di cena e lasciare il mondo fuori, e chissenefrega se la città muore. Questo si chiama non meritarsi il posto in cui si vive.

  4. Tatticismi penosi: per recuperare il voto dei commercianti delusi dalle concessioni di superfice megacommerciale nel pgt, cosa fa la grande giunta Paroli? Prima monta il caso del Carmine (multe prima, allungamento degli orari poi – di piazzale Arnaldo nessuno parla pìù, lì le auto in tripla fila vanno bene), poi fa una lista civica che appoggerà sicuramente il centrodestra. E i voti in uscita dalla porta, rientrano dalla finestra..

  5. Brescia In, Quadra Quarta, formazioni associative collegate al centro destra, dopo aver demonizzato il Carmine come luogo di Crimine ed averlo aiutato a svuotare dai bresciani doc, ora si ergono a paladini della vivibilità promuovendo una nuova cacciata di giovani che hanno ridato vita e controllo sociale attraverso la sua frequentazione serale. Tutti sanno che dove c’è vita c’è automaticamente sorveglianza del territorio. Ma forse, attraverso questa proposta provocazione, vogliono trovare qualche sponsor elettorale o come Brescia In sono preoccupati che alle loro grigliate non ci vada più nessuno, visto anche che i contributi del Comune che le patrocinavano, sono venuti sempre meno anche a causa della crisi. Ricordo, se non sbaglio, che anche alle precedenti elezioni amministrative si diedero da fare minacciando una lista civica, tranne poi "felici ed accontentati" non farne più nulla. Potere di persuasione o altro?

  6. "Tatticismi penosi: per recuperare il voto dei commercianti delusi dalle concessioni di superfice megacommerciale nel pgt,"…..quali commercianti ..cinesi , pakistani , magrebbini ? hahahaha perche’ ormai ci sono rimasti solo loro , il centro commerciale piu’ grande d’europa in un centro citta’ non lo ha realizzato questa giunta ma quella precedente.

  7. Fa specie che gli avventurosi Indiana Jones del Suv e dello sballo vengano a fare prediche agli abitanti del Carmine rivendicando il diritto di considerarlo terra di conquista.
    Noi che ci stiamo da sempre e che l’abbiamo ripulito dagli speculatori immobiliari che affittavano stamberghe a pletore di disperati a prezzi esorbitanti e che l’abbiamo ripulito dagli spacciatori,( chiedete a Corsini), non accettiamo di diventare il luna park dei figli di papà.
    Questi possono ben andare a casa loro a ubriacarsi, urlare come ossessi fin oltre le tre di notte, urinare e defecare per strada, invadere marciapiedi e strade impedendo il passaggio di persone e mezzi, ambulanze comprese, minacciare chi chiede un po di rispetto ecc.. Da quando sono arrivati i "festanti", sono riapparsi gli spacciatori che stavolta non spacciano più eroina, la droga degli "ultimi", ma cocaina e pastiglie… Si illude, chi pensa di ingabbiarci nei soliti schemi ideologici.
    Voler dare un colore politico alla ribellione del quartiere è ridicolo: quasi tutto il quartiere si ribella! Se ci sarà una lista, non s iapparenterà con nessuno, né al primo, né al secondo turno.

  8. Il sonno della ragione, genera mostri. E’ di Brecht. Che c’entra la fotografia di Albert Camus? Il signore profondamente triste è ben confuso. Parla di gente chiusa dietro i portoni e di come era prima. Non sa di cosa parla; probabilmente ha cominciato a frequentare il Carmine con la Movida, iniziata, guarda caso, quando il quartiere era già stato riportato alla normalità attraverso anni di lotte. Non si rende nemmeno conto che con la Movida sono riapparsi gli spacciatori di cocaina e "paste". Del resto si sa che un certo tipo di spaccio segue le masse giovani. Il posto in cui viviamo ce lo siamo meritato tutto perchè non siamo scappati quando i problemi erano enormi: li abbiamo affrontati e li abbiamo risolti. Gli suggeriamo di andare a far rivivere la città, in siffatto modo, a casa sua. Certamente il suo quartiere patirà la sua assenza; non vorremmo che ne morisse.

  9. ripulito il carmine ? ma quando mai…e’ sempre stata terra di conquista , le uniche notizie che si leggono sui quotidiani riguardo a liti , risse , coltelli o spaccio di droga coinvolgono sempre ed esclusivamente stranieri.

  10. una domanda: ma i proprietari delle case del carmine chi erano? chi incassa(va) i soldi degli affitti in nero? chi comprava la droga? solo stranieri forse?

  11. Noi abbiamo sempre fatto noni e cognomi (brescianissimi) in tutte le assemblee pubbliche, a partire dagli anni novanta! Pensi un pò. Lei, 29 luglio, dov’era?

  12. ottima domanda , le case del carmine sono sempre state di proprieta’ delle 4 o 5 famiglie molto note in Brescia , suvvia la borghesia bene e ci dispiace per lei ma stanno a sinistra anzi qualcuna ancor di piu’…alla sinistra estrema.

  13. "Lei, 29 luglio, dov’era?"; caro quaqua, te lo sto appunto chiedendo. al simpatico elettore legaiuolo delle ore 16.37 rispondo che a me se sono di sinistra non importa un fico secco. ho le mie opinioni non mi serve una bandiera.

  14. Qua qua è una persona rispettabilissima che si è sempre dato da fare per il Carmine. E per questo dobbiamo ringraziarlo.
    Con le sue lotte ha sempre vinto e vincerà anche stavolta.

  15. Mi fa piacere che qualcuno, di buon senso, non dimentichi uno dei simboli del ricatto politico e della guerra di potere all’interno della precedente amministrazione. Dal Borgo Wuhrer all Freccia Rossa, mi piacerebbe che la penna fluente di Claudio Bragaglio ci illuminasse non solo su Artematica ma anche su qualche valangata di cemento spacciata per recupero edilizio e rilancio di economia e consumi…

  16. In fondo cosa chiedono questi cittadini !! Sicurezza e rispetto delle regole ! Colonne portanti della ormai lontana campagna elettorale di Paroli-Rolfi ! Dopo 4 anni quali sono i risultati? Non penso di sbagliare ma gli stessi che si lamentano oggi, fecero "pelo e contropelo" anche a Corsini! Quindi non c’entra l’appartenenza politica ma il merito di un problema reale ! Probabilmente Rolfi, dismessi i panni del ramazzatore , è troppo impegnato a fare altro ( rispondere in Procura, fare il segretario Provinciale della Lega, ricercarsi un seggio a Roma …) per impegnarsi nella sua città !! Di Paroli … nulla da dire … semplicemente …. NON PERVENUTO !!

  17. "ho le mie opinioni non mi serve una bandiera. Evidentemente se le tue di sinistra sono opinioni mentre quelle degli altri sono una bandiera ti sei sovrastimato parecchio , comunque informati su quelle 4 o 5 famiglie borghesi e le societa’ a cui fanno capo , poi sarebbe bello che anche la magistratura tra un indagine ed un altra potesse darci un occhiata diciamo dai tempi della ristrutturazione ( una 20ina di anni fa ad oggi ) cosi tanto perche’ oggi si indaga qualsiasi cittadino per uno scontrino .

  18. Quindi stai dicendo che se sopravvivono c’è sotto qualcosa ..cosa intendi per solito giro? Sei a conoscenza di qualcosa che dovremmo sapere tutti? PENSO CHE PIACEREBBE A TUTTI SAPERLO.

  19. Il problema vero di questa maggioranza silenziosa, solo 150 firme, è che devono sempre trovare dei nemici. Prima erano gli extracomunitari, anche loro che defecavano ed orinavano per strada, oggi sono i giovani bresciani che defecano ed orinano per strada. Il vero problema sta nella loro testa che non riesce ad accettare l’idea che la città per essere vivibile deve essere viva. a me sembra che dietro tutta sto storia ci sta il tentativo solito della destra di demonizzare sempre qualcuno. E sì che al carmine vivono anziani indigenti, giovani precari o disoccupati ed adulti in gravi difficoltà economiche e forse non sarebbe il caso che ci si preoccupasse più di questi motivi che non voler alzare la voce, come ad esempio fa Brescia In quando, molto probabilmente,cominc iano cominciano a calare i proventi comunali per le sue iniziative?

  20. Bravo, hai capito tutto. E’ colpa della destra. Tu che sei di sinistra dimmi la cosa più di sinistra che hai fatto in vita tua. Mangi la trippa il giovedi? Fai l’happy hour nei bar con scritto K da qualche parte? Sei per la lotta dura, senza cultura? Vai per strada a rivendicare il diritto allo studio nelle ore di lezione e hai la media del quattro?

  21. Bravo, hai capito tutto. E’ colpa della destra. Tu che sei di sinistra dimmi la cosa più di sinistra che hai fatto in vita tua. Mangi la trippa il giovedi? Fai l’happy hour nei bar con scritto K da qualche parte? Sei per la lotta dura, senza cultura? Vai per strada a rivendicare il diritto allo studio nelle ore di lezione e hai la media del quattro?

RISPONDI