Premio sicurezza urbana, vince la Polizia Locale di Brescia con un progetto a favore degli anziani

0
Bsnews whatsapp

In seguito alla valutazione delle candidature ricevute dall’Area Sicurezza dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani in relazione all’assegnazione del Premio Sicurezza Urbana, la commissione appositamente costituita ha deciso di nominare il Corpo della Polizia locale di Brescia tra i vincitori nella sezione “Miglior Progetto”. La Polizia locale di Brescia aveva avanzato la propria candidatura proponendo l’iniziativa “Attenti al gatto e la volpe”, articolata in diverse tipologie di intervento finalizzate al contrasto del fenomeno delle truffe agli anziani. La cerimonia di premiazione, alla quale hanno partecipato il Comandante della Polizia locale Roberto Novelli e una delegazione di agenti, si è svolta sabato mattina a Bologna in occasione dell’appuntamento dedicato alle Polizie Municipali, nell’ambito dell’assemblea nazionale Anci. “Si tratta di un riconoscimento importante che certifica quanto il Comune di Brescia e la Polizia locale siano impegnati nel contrastare l’odioso fenomeno delle truffe agli anziani, proponendo interventi innovativi che coinvolgano le persone direttamente interessate. – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza del Comune di Brescia, Fabio Rolfi – Questo progetto si è concretizzato in incontri rivolti agli anziani, nella realizzazione di spot pubblicitari e spettacoli teatrali per sensibilizzare e diffondere comportamenti virtuosi e ha portato inoltre all’apertura di uno sportello di assistenza dedicato e a un bando per l’installazione di videocitofoni. Una serie di iniziative che hanno contribuito a ridurre in maniera significativa il fenomeno, grazie a una maggiore consapevolezza da parte degli anziani che ora hanno gli elementi per riconoscere i tentativi di truffa. Sappiamo che dobbiamo lavorare ancora molto per sconfiggere questa piaga sociale, ma il premio ricevuto indica come la strada intrapresa sia quella giusta; un percorso volto, nell’ottica della prevenzione, all’informazione e alla formazione continua delle persone e al sostegno psicologico ed economico per coloro che subiscono atti criminali di questo genere”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI