Vitalizi per i consiglieri regionali, Patitucci (Idv): “Rinuncio”

16

"Ho deciso di rinunciare al vitalizio da consigliere della Regione Lombardia e, a tal proposito, ho appena protocollato una comunicazione formale al Presidente del Consiglio regionale". Lo dichiara Francesco Patitucci, consigliere regionale dell’Italia dei Valori. "Si tratta di una scelta squisitamente personale: anche se il decreto legge 174 del 10 ottobre 2012 prevede già l’abolizione dei vitalizi per i consiglieri regionali, ho optato per la rinuncia immediata onde evitare che la mancata conversione in legge del decreto o altri intoppi nell’iter possano compromettere gli effetti del provvedimento. Per questo motivo, nella lettera al Presidente del Consiglio, ho esplicitato la mia rinuncia formale al diritto ad accedere al beneficio del vitalizio" conclude Patitucci.

Comments

comments

16 COMMENTS

  1. mi piacerebbe sapere cos’ha fatto, in questi anni di consigliere regionale, per il taglio dei vitalizi, benefits, etc.. ai politici. Questa è solo propaganda, si sta facendo la campagna elettorale in vista delle prossime elezioni regionali.. ovviamente come lui tutti gli altri.
    tutti uguali.

  2. Comunicazione inutile e demagogica: rinuncia ad una cosa cui non ha diritto.
    Poi il suo "capo" si è dimostrato un "eccellente" selezionatore di deputati, senatori, consiglieri regionali…vedasi tutti quelli coinvolti nelle recentissime indagini. Ma per LUI non vale il "non poteva non sapere".

  3. cos’ha fatto, in questi anni di consigliere regionale? ha fatto ha fatto. si è battuto in regione contro gli impianti di via Codignole, via Brocchi, Gianico e Bosco Stella e qualcosa mi sembra sia avvenuto. ha messo a disposizione avvocati gratis per difendere i cittadini a cui la lista formiconi aveva "rubato" la firma per la presentazione della sua lista. i leghisti invece hanno dato via libera ai progetti di discarica e hanno sostenuto formiconi fino a qualche ora fa.

  4. Facciamo che allora il vitalizio glielo paga lei, in lingottini d’oro. Old Gold. E poi non ho capito: rinuncia ad un vitalizio che un decreto legge ha già abolito. Ma prendere per il fondoschiena i cittadini è diventato lo sport nazionale preferito dei nostri politici? Si offra anche per quello Old Gold, visto che mi sembra ben disposto a farlo.

  5. Rinuncia ? Il decreto Monti (taglio costi della poltica) del 4 ottobre 2012 stabilisce che il vitalizio spetta a chi abbia, anche non in via continuantiva, espletato l’incarico pubblico per almeno 10 anni o abbia 66 anni anni di età anagrafica. Patitucci non rientra in questa fattispecie: non percepirà comunque il vitalizio. Ma forse l’ideona serve per ricandidarsi, visto che con la caduta di Formigoni ci si rimette circa 300.000 euro. E’ così o no ?

  6. caro mio setup, è ovvio che di patitucci, prima di oggi, tu non avevi mai sentito parlare; oltre a questo blog esistono altri canali di informazione, quindi prima di azzannare come un pitbull vedi di leggere un po’ di più in giro e di star sereno. lui non è sicuramente di origini lombarde ma ha fatto 100 volte di più per la nostra terra che 100 leghisti al pirellone ed in loggia.

  7. Al di là dei canali di informazione, pregasi elencare l’atttività personalmente (non come Gruppo Consiliare IDV…) condotta, distinguendosi da dipietrista "di seconda generazione", da Patitucci in Regione e prima ancora nel 2009 da Consigliere Provinciale e prima ancora da Consigliere Comunale nel 2008. L’affermazione è sua, semplicemente era "al posto giusto nel momento giusto"…

  8. Bravo Patitucci, però devi anche dirci cosa prendi comunque di stipendio al mese in regione lombardia da consigliere di opposizione! Dieci volte di più di un operaio? E cosa hai fatto per meritarti queste cifre? Sei andato a protestare a destra e a manca contro questo o quel progetto. Ah! ti ho visto protestare anche per la realizzazione di una rotatoria, che avrebbe dovuto dare accesso ad una zona industriale, che poi non se n’è più fatto nulla! Bravo! E adesso quelli che avevano aspettative di lavoro per quella zona industriale li mandiamo da Te a prendere lo stipendio! Ma Tu conosci Brescia e Provincia? E la Regione Lombardia sai cos’è? Secondo me Tu ai lavorato troppo poco!

  9. Dal suo sito..
    Francesco Patitucci è nato a Cosenza il 02/01/1959
    Coniugato
    Docente scuola secondaria di 2°Grado presso l’ITIS “B. Castelli” di Brescia
    Coordinatore Direttivo Provinciale UIL-Scuola di Brescia
    Membro del Consiglio d’Istituto dell’ Istituto “B. Castelli” di Brescia
    Responsabile del settore Handicap dell’Istituto “B. Castelli” di Brescia
    Dal 2003 Consigliere comunale di Centro Sinistra nel Comune di Brescia
    E’ stato membro dell’Ufficio di Presidenza della Commissione consiliare “Urbanistica e viabilità ” e Vice-Presidente della Commissione Consiliare “Politiche della sicurezza, vigilanza, decentramento e partecipazione”.
    Il 6 e 7 giugno 2009 eletto in Consiglio Provinciale ha ricoperto la carica di Capogruppo.

    Non specifica per ogni carica elettiva il partito di elezione.
    Dal suo sito risultano 6 interrogazioni in regione in 2 anni e mezzo.
    Una valanga di comunicati sul suo sito, facebook, ecc.

    Probabilment e si è trovato nel posto giusto al momento giusto,chi lo sa se troverà qualcuno che lo ricandiderà.Certo esistono i pacchetti voti UIL-scuola per la sua preferenza..legittim i per carità…però…

  10. per 100 che brontolano e non fanno niente per la collettività, uno si è impegnato in una regione eletta con i voti dei leghisti e dei berlusconiani. ripeto. formigoni l’hanno eletto quelli della lega e del pdl. voglio vedere i curricula di tutti gli altri consiglieri, minetti e trota in primis.

  11. per 100 che brontolano e non fanno niente per la collettività, uno si è impegnato in una regione eletta con i voti dei leghisti e dei berlusconiani. ripeto. formigoni l’hanno eletto quelli della lega e del pdl. voglio vedere i curricula di tutti gli altri consiglieri, minetti e trota in primis.

  12. Completo i dati mancanti al curriculum. Dal 2003 al 2008 eletto nella "Lista Civica per Corsini", ma verso fine mandato passa con i "socialisti per Corsini" del trio Fermi, Csatellettti, Guindani, poi quasi alla fine si costituisce dal solo come "Gruppo Italia dei Valori" (IDV: nessun eletto prima in Consilgio). Può così, con merito, candidarsi con IDV ed essere eletto nel 2008 come unico consigliere. Ma prima di un anno viene candidato, senza ovviamente dimettersi, anche alle Provinciali del 2009 ed è eletto (al suo posto entra il Dott. Cosentini, un vecchio amico e conoscente anche lui calabrese). Prima che spiri un altro ulteriore anno viene candidato anche alle Regionali 2010 dove viene eletto con meno di 1.000 preferenze (quasi un record nazionale, uno solo degli eletti in tutta Italia ne prende di meno). Domanda: e introdurre l’obbligo di concludere il mandato pubblico per cui si è stati eletti prima di essere ricandidati ? Per curiosità: i candidati uscenti di IDV, a meno che cambino casacca, verranno ricandidati e così sarà: di nuovo al posto giusto nel momento giusto

  13. Spero che i Meridionali si siano accorti a chi hanno dato il voto, purtroppo l’ingnoranza e la presunzione non ha limiti.

  14. Ma perchè non torni a fare L’ITP (insegnante tecnico pratico)visto che in Regione non Hai mai fatto un vero intervento.

LEAVE A REPLY