Bersani fa il pienone come Renzi. E lancia Del Bono: “E’ l’uomo giusto”

0

(a.c.) Non c’erano le 1.500 persone che ha mobilitato Renzi, ma la capienza della sala era molto inferiore rispetto all’Auditorium Balestrieri, dunque l’impressione del pienone c’è stata ugualmente. Pierluigi Bersani, ospite ieri del Partito Democratico bresciano, presso la Laba di via don Vender, si dice soddisfatto di come il partito si sta preparando alle primarie («Fare le primarie per il Pd è tanta salute, a oggi c’è grande soddisfazione a distinguerci nel mare magnum dei populismi: noi con le primarie aperte abbiamo promosso un metodo che ci dà grande forza»), propone una sorta di election-day tutto bresciano nel quale fare le primarie nazionali e quelle per la Loggia, e infine lancia definitivamente la corsa di Emilio Del Bono: «Sono soddisfatto per la scelta che il partito ha fatto di candidare Emilio Del Bono a sindaco di Brescia nel 2013, sono assolutamente sicuro che è la persona giusta in grado di ripristinare la grande tradizione amministrativa di questa città».

Poi parla a ruota libera di diritti del lavoro, di scuola, di Europa e di fisco. Con il leitmotiv dell’uguaglianza. E arriva anche una delle sue massime: «Non è vero che devi far crescere la torta per distribuirla meglio: la torta meglio distribuita cresce di più».

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Spero che prima di benedire Del Bono, il buon Bersani abbia sentito quelli autorizzati a dare le vere benedizioni nonchè decisori in merito alla cosiddetta "grande tradizione amministrativa di questa città".

  2. "Poi parla a ruota libera di diritti del lavoro, di scuola, di Europa e di fisco. Con il leitmotiv dell’uguaglianza" dopo 12 mesi del vostro governo , 4 DLL in cui ci avete tolto anche le mutande , un paio di milioni in piu’ di disoccupati ed un europa che ci governa ci vuole una bella faccia a pronunciare tali proclami.

  3. Ma che stai dicendo? Le mutande, e non solo quelle, sarebbero già scomparse da tempo se quell’uomo qui non avesse tenuto fermo il punto nel PD e il PD non avesse mandato a casa il re di Arcore! Questo è il dato di fatto. Poi si possono raccontare tutte le favole che vogliamo.

  4. eggia’ , con i se e con i ma si va lontano…poi se e’ vero che gli italiani stanno meglio ora vi premieranno con il voto..vedremo vedremo

  5. Domanda:oggi stiamo meglio o peggio di 12 mesi fa?La disoccupazione è esplosa,benzina e bollette alle stelle,aziende che chiudono e delocalizzano……l a ricetta del pd di lotta e di governo?La cittadinanza agli immigrati!

  6. da quando è quel bell’ometto che c’è in foto ad aver mandato a caso l’arcoriano????
    ma per favore perfino gli sgommati lo riprendono in bianco e nero!!!! significativo del peso e del "carattere" dell’ometto!!!!!
    me glio che se ne vada in miniera con i suoi compagni di merende Bindi ecc magari anche con i bari La Russa sai che compagnia
    ricordate vi che cane non mangia cane è solo una questione di "inc….lare" noi!!!! e tra poco saranno uguali anche i signori del M5S (vedi Parma) come già sono caduti anche i "signori" dell’acculturato Di Pietro (quasi quasi gli chiedo di dare lezioni private di italiano a mia nipote)

  7. dove si era a Ottobre 2011? Qui la questione non è se si sta meglio o peggio di 12 mesi fa! Qui la questione è se l’Italia si salva o fallisce. 12 mesi fa si era con un piede e tre quarti nel precipizio. Altro che balle. Abbiamo visto le belle scene del Lazio e di Lombardia con il 20ennio Formigoniano dove ci hanno portato.

  8. eh si l’emilia romagna invece è un fiore all’occhiello dell’onestà!!!!!
    ma a parte questo discorso
    il bersani sostiene che Del Bono è l’uomo giusto per brescia, ma che cavolo ne sa lui che non è di Brescia???? sinceramente dopo il disastro corsini e il disastro paroli metterei a sindaco mia mamma che almeno sa come si conduce economicamente una casa!!!!!!!

  9. Invito la sig.ra Silvia 66 a non citare impropriamnete il neo sindaco di Parma Pizzaroti, che ha ereditato un Comune con qualcosa come 846 milioni di euro di debiti che superano il miliardo di euro a livello consolidato dalle precedenti amministrazioni. Si candidi lei e se vuole "gufare" è libera di farlo, ma gli eletti del M5S(e saranno tanti alle prossime tornate) dimostreranno quella diversità che si fonda sulla legalità e la trasparenza nella gestione della cosa pubblica. Scusi se è poco: ci risentiamo…

  10. Le primarie non interessano alle solite famiglie di banchieri (con i soldi degli altri) imparentate con avvocati d’affari che fanno gli advisor e controllano i giornali locali: fanno quello che vogliono, in modo da vincere comunque a prescindere da chi vince le elezioni.

  11. Ma sapete che del Bono non ha ancora detto cosa vota alle primarie? L’hanno detto al buon Bersani? Il furbone, si fa per dire perché lo sanno tutti che è un opportunista, aspetta di capire negli ultimi giorni che aria tira per poi saltare sul carro del piu’ probabile vincitore. Questo potrebbe essere il Sindaco di Brescia. Che persona affidabile e leale!

  12. per il Sig. Piergi
    gufare non mi interessa minimamente come non mi interessa "giustificare" il mio commento
    sempliceme nte, avendo esperienza politica decennale non è importante se a destra o a sinistra, so per certo che ogni "pulito" quando ha la cosiddetta cadrega diventa esattamente uguale agli altri, le posso dare atto che non hanno mai governato ( e secondo me per fortuna) ma non credo che sarò smentita e in caso lo fossi non avrò problemi ad ammetterlo.
    sono finiti i tempi in cui si faceva politica per ideali sia a destra sia a sinistra sia in quei "gruppi" che non hanno una ben definita collocazione! ormai chi decide di fare politica prima di buttarcisi chiede…."ma io cosa ci guadagno" e le assicuro che l’ho vissuto in prima persona
    l’onestà è di chi molla questo ambiente, ammetto probabilmente sbagliando, perché si lascia a questi personaggi il via libera.
    vedremo se avremo modo di riconfrontarci
    buon a giornata

  13. Bersani un dinosauro che incorona un altro dinosauro, che era seduto nel banchetto delle dc di mille anni fa a finaco di Paroli e Castelletti….
    Per altro Del Bono non ha perso il vizietto democristiano: viene Renzi ed è amico di Renzi, viene Bersani ed è amico di Bersani, pensavo di vederlo anche quando è passato Vendola. Si vede che il Govenrnatore della Puglia è riuscito a schivarlo!

  14. del bono puó essere un buon sindaco. ha fatto una ottima opposizione, é ragionevole, é onesto, dice cose di buon senso. non ci vuole molto a dire cose di buon senso dopo un’amministrazione come l’attuale che ne ha fatte e dette di cotte e di crude, dai bonus bebè alle torri da abbattere, al parcheggio sotto il castello.

  15. i balli sono cominciati ……tutti si presentano come nuovi….tutti sono bravi e nessuno vuole pronunciare la parola rottamiamoli….dimo strando come il potere viene gestito e "pupato"anche in questa città. nessuno si ricorda più delle cose fatte in questa città e, contro questa città. ma i cittadini non hanno la memoria corta e si ricorderanno di loro nelle urne ..

  16. Del Bono buon sindaco… non commento solo perché grazia al PD e alle logiche stile Bersani o se preferite stile Del Bono, l’ipotesi è più che azzardata. Vogliamo di nuovo Paroli in Loggia? Allora candidiamo Del Bono! Ma possibile che nessuno ha il coraggio di dirgli che a già perso una volta, che le cose sono cambiate è vero ma non abbastanza. Che alla gente non piaceva prima e non piacerà neanche tra qualche mese. Che ha fatto una opposizione rigida, "contro", ma per nulla costruttiva? Cosa ha portato a casa? Ha cercato di sbugiardare con le carte di credito, e neppure c’è riuscito. Ha fatto casino sul PGT, ma le poche rivendicazioni le possono fare solo i comitati ambientalisti… ma se vogliamo continuare a tirarci la zappa sui piedi? Beh allora viva Del Bono!

LEAVE A REPLY