Regione, oggi l’ultimo atto dell’era Formigoni. Approvata la nuova legge elettorale regionale: abolito il listino

13

Alle ore 15.43 è stata approvata con 75 voti a favore e 1 contrario (il Vice Presidente Carlo Saffioti, PdL) la nuova legge elettorale regionale, ultimo atto precedente le dimissioni preannunciate nei giorni scorsi dal gruppo del PdL e dai gruppi di minoranza, e annunciate oggi in Aula anche dal capogruppo della Lega Nord Stefano Galli: in seguito numerosi Consiglieri regionali dei vari gruppi si sono avviati verso l’ufficio protocollo per sottoscrivere le dimissioni dalla carica e costituire così le premesse per lo scioglimento del Consiglio regionale. Alle ore 16.56 il neo Consigliere Franco Spada (IdV), subentrato proprio questa mattina al dimissionario Gabriele Sola, ha apposto la 41° firma sul registro delle dimissioni.
La nuova legge elettorale poggia sostanzialmente sul contenuto del “maxi emendamento” che era stato sottoscritto ieri da tutti i gruppi politici (Lega Nord esclusa) con quattro capisaldi: abolizione del listino, limite massimo di doppio mandato consecutivo per il presidente eletto, premio di maggioranza attribuito su base circoscrizionale, tetto massimo di 80 consiglieri eletti in rappresentanza di tutte le Province (quelle esistenti alla data dell’1 gennaio 2012). Approvato anche un emendamento del Capogruppo della Lega Nord Stefano Galli nel quale si stabilisce che le liste provinciali plurinominali sono composte seguendo l’ordine di alternanza di genere. Non è stata introdotta invece la possibilità di esprimere la doppia preferenza di genere.

Comments

comments

13 COMMENTS

  1. Peccato sia finito tutto in anticipo : sarebbe stato bello vedere quest’estate Formigoni e Maroni tuffarsi dal panfilo di Dacco’.

  2. evabbe’ allora uno puo’ dire tutto ad esempio che Vendola l’anno prossimo se non resta incinto si tuffera’ dallo yacht di D’alema , Renzi si tuffera’ dallo yacht di Della Valle e Bersani si tuffera’ ….dal treno

  3. vendola è rinviaro a giudizio quindi stando a quanto presicano i suoi amici dovrebbe tacere, grillo è stato condannato quindi pure lui deve stare muto… accidenti mi fermo qui ho scoperto che con i politici o presunti tali che vedo in televisione … non parlerà + nessuno

  4. ..vendola rinviato a giudizio ma ovviamente non si dimette ma addirittura concorre a diventare premier del Pese (senza vergogna !!!!), a Bersani hanno indagato per truffa la segretaria, mentre renzi è indagato per peculato. Ma ovviamente i sinistrati fanno la morale !

  5. lasciate stare Vendola li dov’e’ ora che va bene e speriamo che venga assolto fino a che a sinistra ci saranno leader cosi a destra si vincera’ ancora .

  6. Vogliamo parlare del governatore(da soli 18 anni) della rossa emilia,l’indagato errani….strano che i giornali non chiedano le sue dimissioni a gran voce eh?Poi ci chiediamo perchè abbiamo la libertà di stampa da paese africano…fortuna che i giornali li comprano sempre in meno…

  7. finalmente a casa ! mai vista una compagine governativa cosí piena di inquisiti di ogni risma. sotto lo slogan "tolleranza zero" hanno tollerato di tutto, dal trota alla mintti, dal faccendiere daccó all’ndrangheta. veramente uno squallore. sono riusciti a far diventare la nostra lombardia la peggiore tra le regioni d’Italia, come governo della regione. altro che padroni a casa nostra: tutti i furbi hanno potuto fare quello che volevano. TUTTI A CASA E RESTATECI !!!

  8. vedo che gli afecionados del buon roberto si affaticano sui tasti del pc per argomentare la solita teoria " tutti colpevoli, nessun colpevole", tirando in ballo vendola e errani. se davvero avete una coscienza ed esiste un dio come predicate, ci penserà lui a fare giustizia del marciume con il quale per venti anni avete impestato la lombardia. e allora noi poveri peccatori rideremo, rideremo e rideremo!

  9. Al termine del buon governo PDL/LEGA ci troviamo con importanti settori dell’economia lombarda in mano all’ ndrangheta. Non c’era un altro modo per fare il gemellaggio Lombardia / Calabria ?

LEAVE A REPLY