AAA figurine dell’Esselunga cercasi. L’appello dell’assessore Labolani via internet

20
Bsnews whatsapp

“Cerco le figurine nr. 54 e nr. 166 della collezione Supereroi di Esselunga per completare il mio album. Scambio altre figurine doppie :)”. L’annuncio non è comparso su un sito per collezionisti o su una rivista di annunci di compravendita. Ma sul blog dell’assessore ai Lavori pubblici Mario Labolani, che oggi ha dedicato un post del suo sito ufficiale (www.mariolabolani.it) proprio alla ricerca delle ultime due figurine mancati della nuova collezione della catena di supermercati. Non una sorpresa, per chi conosce bene l’esponente del Pdl. Mario Labolani, infatti, è un grande collezionista di figurine, in particolare della Panini. “Non ho vizi, non bevo e non fumo”, racconta a Bsnews.it, “le figurine sono la mia passione più grande. Fermandoci ai calciatori, a casa ho una quarantina di album, ma ho completato anche la collezione della Storia del Risorgimento”. Quasi un secondo lavoro per il politico bresciano che confessa di avere un’intensa attività di scambio di figurine con i figli dei dirigenti e dei dipendenti del suo assessorato. Ma ora l’assessore è impegnato in una nuova missione. Mancano la 54 e la 166. I possessori possono procedere al baratto contattando Labolani tramite il suo profilo Facebook.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

20 COMMENTI

  1. Poverino cerca di fare il tenerone nella speranza di cavarne fuori qualcosa fra un elettorato di bambinoni……trann e poi agire da assessore in città da vero e proprio Garganella!

  2. Per contrappasso, la figurina 54 che manca a Labolani l’articolo 54 della Costituzione che così recita:"i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore", possibilmente non dedicandosi a collezionare e scambiarsi figurine con i dipendenti all’interno di un Assessorato…

  3. Questo la dice lunga su come lavorano i nostri assessori e su quali sono gli argomenti importanti per la città!!! Proprio senza vergogna!!!

  4. Se è il proprio sito privato (pagato con soldi propri) ha tutto il diritto di utilizzarlo anche per amenità di questo tipo: si può sparare sull’uomo pubblico per l’inadempimento delle proprie funzioni, ma al limite si può sorridere dei passatempi che l’uomo privato decide di condividere al resto del mondo (e magari riflettere un po’ su come passano il tempo i nostri assessori).

  5. Sig. Piergi : piu’ volte ho chiesto al Dr. Labolani QUANTO E’ COSTATA AL CONTRIBUENTE la progettazione del cubo bianco : studi, consulenze, progetti, trasferte, pranzi ecc. – Al centesimo. Ho chiesto una cifra. NIENTE ! ( Chiedo una cifra, non un temino in politichese, grazie. )

  6. Ma può un eletto rivolgersi ad un Cittadino, ( che con rispetto e stima chiamo semplicemente Sig. Piergi ) con " signor egregio ill.mo " ? – E’ chiaro l’intento canzonatorio. Povera Brescia.

  7. Mario goditi la collezione completata e fregatene dei compulsivi del (dei?) blog. Per caso, hai l’album su Garibaldi (della Ferrero?), era bellissimo,credo del 1960-61? Le polemiche politiche in sede politica. Vale atque vale.

  8. Disciplina ed onore non sono solo parole della Costituzione (art.54) ma anche di altri codici etici che il Sig.Illustrissimo Labolani ben conosce, ma forse ha scordato. A noi piace il confronto, a noi piace la coerenza, a noi piace il dialogo. A noi…

  9. Interessante notare che il Sig. Labolani scrive Comune con la maiuscola e brescia con la minuscola…. Forse è la dimostrazione che interessa maggiormente la "S"eggiola e non la "c"ittà!

RISPONDI