Investito mentre torna a casa in bicicletta: gravissimo un 23enne albanese

3

(a.c.) Terminato il turno di lavoro, il suo primo turno di lavoro in un ristorante della città, ha inforcato la sua "Bicimia" e si è avviato sulla strada di casa, verso Urago Mella, dove è ospitato da amici. In via Orzinuovi però, di fronte alla "Pietra", un’auto l’ha investito, ferendolo in maniera gravissima.

A distanza di pochi giorni dalla morte di Michela Lupatini, la ragazza di Castrezzato investita e uccisa da un furgone-pirata, guidato da un artigiano che non si è fermato, né costituito nei giorsi successivi, ma è stato comunque individuato dalle forze dell’ordine, si deve registrare un nuovo investimento. Anche in questo caso il pirata non si è fermato a prestare soccorso al ferito, ma a distanza di poche ore, nella giornata di ieri, si è costituito presso la caserma dei carabinieri di Grumello del Monte. 

L’incidente è avvenuto intorno alle 2:30 della notte tra sabato e domenica. Klajdi Kasa il nome del 23enne investito, trasportato in un primo momento presso il Sant’Anna e poi stato trasferito nella notte presso l’ospedale Civile, dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Il ragazzo, chiamato nella sera di sabato nel ristorante cittadino dove serviva del personale extra, sta lottando tra la vita e la morte. 

Mentre in città gli agenti cercavano, nella mattinata di ieri, di ricostruire l’incidente per avere elementi utili che consentissero di individuare il pirata, l’uomo si è costituito. Pare che fosse a Brescia per una festa, e verso le 2:30 stesse facendo ritorno verso la bergamasca. 

Comments

comments

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY