Nuovo presidio Slow Food: la sardina essicata del Sebino

0

(a.c.) La schiera dei prodotti di qualità, tradizione e particolarità, tutelati tramite i presidi di Slow Food si arricchisce di una nuova eccellenza proveniente dalla terra bresciana. O meglio: dalle acque bresciane. La sardina essiccata del lago d’Iseo sabato è stata ufficialmente inserita nei presidi della lumaca.

Sono solamente 11 i presidi in regione Lombardia. Nella provincia di Brescia troviamo il carpione del Garda e due formaggi, il Bagoss di Bagolino e il Fatulì della Valsaviore.

Il "Presidio Slow Food Oglio Franciacorta Lago d’Iseo" da tempo si sta impegnando per il risultato ora raggiunto, ed ha voluto ringraziare la cantina Barone Pizzini per il sostegno all’istituzione del Presidio, che si configura come l’inizio di un percorso che permetterà di salvaguardare questa preziosa risorsa del nostro lago.

La Lombardia è la Regione Italiana più ricca di acque interne. Per questo già da anni l’associazione Regionale ha posto l’attenzione su questo aspetto creando Il progetto Acque Dolci di Lombardia. Progetto niente affatto marginale rispetto agli obiettivi strategici dell’associazione in Lombardia. Per operare nell’ambito dei più ampio progetto di difesa della biodiversità, per opporsi alla devastazione del territorio operata dalle attività industriali e agro-industriali mettendo in atto azioni di salvaguardia di una gastronomia originale, complessa e radicata su buona parte del territorio regionale e si collega al tema del cibo quotidiano, proponendo una possibile risposta alla desertificazione dei mari indotta dalla pesca industriale.

La pesca sul lago d’Iseo rischia di scomparire perché faticosa e poco redditizia. Inoltre l’eccessivo prelievo e la mancata attività di ripopolamento fanno sì che il pescato sia in costante diminuzione. Il Presidio si propone ora di valorizzare l’antica tecnica di pesca e di conservazione degli agoni; attraverso la ricetta originale unica al mondo e di valorizzare la produzione locale, differenziandola da quella di altra provenienza. Si pesca quasi tutto l’anno ma per la trasformazione si utilizzano solo quelle pescate e lasciate essiccare all’aria da dicembre a marzo.

La presentazione ufficiale del presidio si è tenuta presso lo stand Slow Food Lombardia di Terra Madre nella giornata di sabato 27, durante il Salone del Gusto a Torino.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY