Sentieri selvaggi: stasera la musica di Arvo Part

0

E’ in programma stasera alle 21, nel Ridotto del Teatro Grande, il primo dei due appuntamenti con l’Ensemble Sentieri selvaggi (l’altro sarà domenica 11 novembre ore 11.00 con New York Telephone Book. La Musica Americana).

La Luce dello Specchio. La Musica di Arvo Pärt sarà un concerto dedicato alla suggestiva musica di Arvo Pärt, compositore del Novecento esponente del minimalismo, conosciuto per la grande sacralità delle sue opere. Arvo Pärt è uno dei più apprezzati autori contemporanei, noto al grande pubblico per il suo originale percorso e per la sua musica potente intessuta di misticismo e sacralità. La sonorità arcaica del suo linguaggio musicale appare agli ascoltatori di oggi carica di una grande suggestione evocativa.
Sentieri selvaggi è un gruppo formato da alcuni tra i migliori musicisti italiani uniti in un unico grande progetto che la Fondazione del Teatro Grande vuole condividere: avvicinare la musica contemporanea al grande pubblico. Nel concerto di martedì 30 ottobre si esibiranno ai violini Piercarlo Sacco e Enrica Meloni, alla viola Laura Riccardi, al violoncello Aya Shimura e al pianoforte Andrea Rebaudengo.

La Biglietteria del Teatro Grande è aperta dal martedì al venerdì dalle 13.30 alle 19.00 e il sabato dalle 15.30 alle 19.00. I biglietti sono in vendita anche sui siti teatrogrande.it e vivaticket.it.

Sentieri selvaggi è un gruppo formato da alcuni tra i migliori musicisti italiani uniti nel progetto di avvicinare la musica contemporanea al grande pubblico. È stato fondato nel 1997 da Carlo Boccadoro, Filippo Del Corno e Angelo Miotto. Fin dall’esordio i concerti di Sentieri selvaggi si caratterizzano per le informali presentazioni parlate di ogni brano. Sentieri selvaggi stringe in 15 anni collaborazioni con i più importanti compositori della scena internazionale, come Lang, Andriessen, MacMillan, Glass, Bryars, Nyman, Wolfe, Vacchi, che scrivono partiture per l’ensemble o gli affidano le prime italiane dei loro lavori. Accanto a loro il gruppo promuove e diffonde una nuova generazione di compositori italiani, a partire dai fondatori Boccadoro e Del Corno per arrivare a Antonioni, Colasanti, Mancuso, Montalbetti e Verrando. Dal 1998 Sentieri selvaggi è regolarmente ospite delle più prestigiose stagioni musicali italiane (Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro alla Scala, Biennale di Venezia), dei maggiori eventi culturali del nostro paese (Festival della Letteratura di Mantova, Notte Bianca di Roma, Festival della Scienza di Genova) e di importanti festival internazionali (Bang On A Can Marathon di New York, SKIF Festival di San Pietroburgo). A Milano il gruppo è partner dal 1998 con Teatridithalia, che ospita i concerti nelle proprie sedi teatrali e dal 2005 organizza una stagione di musica contemporanea con un cartellone di concerti, incontri, masterclass, incentrata ogni anno su uno specifico nucleo tematico. Per diffondere la musica contemporanea in contesti inusuali, Sentieri selvaggi collabora anche con scrittori, architetti, scienziati, video-maker, attori, registi, musicisti rock e jazz, abitando con i propri progetti spazi alternativi come gallerie d’arte, piazze, strade, centri commerciali e università.

Comments

comments

LEAVE A REPLY