Fusione Temù-Ponte di Legno, Lega Nord: “Bisogna pensare ad un’alternativa”

0
Bsnews whatsapp

Con un comunicato la Lega Nord di Vallecamonica torna sulla decisione dei cittadini di Temù di non fondersi con il comune di Ponte di Legno. Di seguito il testo integrale del comunicato:

“La Lega Nord di Vallecamonica è sempre stata favorevole alle azioni che possono portare concreti risparmi nella gestione della macchina amministrativa così come lo è stata per l’unificazione della presidenza del BIM e Comunità Montana di Valle Camonica, come lo è per l’accorpamento dei consorzi forestali, delle cooperative e di tutte quelle realtà del pubblico che dall’unificazione e dalla razionalizzazione potrebbero trarre vantaggio in termini di risparmio per i nostri cittadini. Ma la Lega Nord è anche fermamente convinta e consapevole che alcune decisioni possono essere prese solamente con il consenso dei cittadini che vanno coinvolti pienamente fin dall’inizio di qualsiasi processo decisionale. La volontà popolare deve avere il massimo rispetto e le decisioni che coinvolgono una popolazione spettano sempre e solo alla popolazione stessa. Questo principio fondamentale che la Lega Nord porta avanti da sempre è stato chiaramente riassunto dalle parole di Gianfranco Miglio: "Con il consenso della gente si può fare di tutto: cambiare il governo,sostituire la bandiera, unirsi a un altro paese,formarne uno nuovo." Pertanto, ciò che il popolo sovrano esprime con il suo voto democratico va onorato e va difeso fino in fondo. Per questo motivo sia nelle delibere a livello Provinciale che Regionale la Lega Nord aveva preteso ed aveva ottenuto l’inserimento del principio secondo cui la fusione dei Comuni Ponte di Legno e Temù sarebbe stata possibile solo se l’esito del referendum popolare avesse visto prevalere il Sì. Alla luce del risultato referendario prendiamo quindi atto di come la popolazione di Temù abbia espresso il suo No a questa fusione e, nel ribadire la necessità di rispettare fino in fondo questa scelta, auspichiamo che si lavori per costruire una nuova proposta che vada sì verso la razionalizzazione delle risorse ma che veda anche e soprattutto il pieno coinvolgimento della cittadinanza fin dall’inizio del processo decisionale”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Il Popolo ha deciso, ripudiando decisioni prese prima dalla politica che aveva già dato per vinto il referendum.
    Il partito che ha maggiormente sponsorizzato questa cosa è la Lega Nord. Anche se vengono citate parole del politilogo MIGLIO, adattandole ai singoli comuni (per comodo?) e non agli stati o alle regioni come diceva Miglio, non riescono a convincermi fino in fondo perchè mi sembra che più che un interesse del Popolo qua sulla fusione ci sia un interesse di pochi. Si sa la Vallecamonica è considerata territorio strategico per la produzione di energia elettrica, materia divenuta molto intressante anche per i privati.

  2. Il Popolo ha deciso, ripudiando decisioni prese prima dalla politica che aveva già dato per vinto il referendum.
    Il partito che ha maggiormente sponsorizzato questa cosa è la Lega Nord. Anche se vengono citate parole del politilogo MIGLIO, adattandole ai singoli comuni (per comodo?) e non agli stati o alle regioni come diceva Miglio, non riescono a convincermi fino in fondo perchè mi sembra che più che un interesse del Popolo qua sulla fusione ci sia un interesse di pochi. Si sa la Vallecamonica è considerata territorio strategico per la produzione di energia elettrica, materia divenuta molto intressante anche per i privati.

  3. Il Popolo ha deciso, ripudiando decisioni prese prima dalla politica che aveva già dato per vinto il referendum.
    Il partito che ha maggiormente sponsorizzato questa cosa è la Lega Nord. Anche se vengono citate parole del politilogo MIGLIO, adattandole ai singoli comuni (per comodo?) e non agli stati o alle regioni come diceva Miglio, non riescono a convincermi fino in fondo perchè mi sembra che più che un interesse del Popolo qua sulla fusione ci sia un interesse di pochi. Si sa la Vallecamonica è considerata territorio strategico per la produzione di energia elettrica, materia divenuta molto intressante anche per i privati.

  4. Il Popolo ha deciso, ripudiando decisioni prese prima dalla politica che aveva già dato per vinto il referendum.
    Il partito che ha maggiormente sponsorizzato questa cosa è la Lega Nord. Anche se vengono citate parole del politilogo MIGLIO, adattandole ai singoli comuni (per comodo?) e non agli stati o alle regioni come diceva Miglio, non riescono a convincermi fino in fondo perchè mi sembra che più che un interesse del Popolo qua sulla fusione ci sia un interesse di pochi. Si sa la Vallecamonica è considerata territorio strategico per la produzione di energia elettrica, materia divenuta molto intressante anche per i privati.

  5. Il Popolo ha deciso, ripudiando decisioni prese prima dalla politica che aveva già dato per vinto il referendum.
    Il partito che ha maggiormente sponsorizzato questa cosa è la Lega Nord. Anche se vengono citate parole del politilogo MIGLIO, adattandole ai singoli comuni (per comodo?) e non agli stati o alle regioni come diceva Miglio, non riescono a convincermi fino in fondo perchè mi sembra che più che un interesse del Popolo qua sulla fusione ci sia un interesse di pochi. Si sa la Vallecamonica è considerata territorio strategico per la produzione di energia elettrica, materia divenuta molto intressante anche per i privati.

RISPONDI