Solidarietà bresciana: raccolti 600mila euro per i terremotati, verrà costruito un asilo

0

(a.c.) San Giacomo delle Segnate, paese devastato dalla scossa di terremoto che ha colpito l’Emilia e tante province limitrofe di altre regioni, avrà un asilo tutto bresciano, che si chiamerà "Brixia Fidelis". E’ stato presentato ieri il frutto di soli cinque mesi di raccolta fondi promossa e sostenuta da Fondazione Comunità Bresciana, UBI Banca, Assessorato della Protezione Civile e Aib, raccolta fondi terminata con la ragguardevole cifra di 464mila euro di donazioni private e 130 mila euro messi a disposizione dai promotori (tra cui 37mila euro raccolti in extremis da Apindustria Brescia). Soldi che serviranno per costruire un asilo ai bambini che sono ora costretti a fare lezione in container.

Giacomo Gnutti, presidente della Fondazione, ha raccontato che la decisione di come spendere i fondi è nata per caso, mentre era in visita proprio nel paese di San Giacomo. Da allora è stata una corsa contro il tempo per accelerare le procedure, prendere accordi con il comune e stendere il progetto, consegnato ieri nelle mani del sindaco del piccolo (solo 1.700 abitanti) comune mantovano. L’asilo avrà due sezioni e un grazioso patio centrale, e avrà molte vie d’uscita rapide, come chiesto dai genitori dei piccoli che lo frequenteranno. 

I lavori partiranno già a gennaio, e si concluderanno entro il 30 giugno: se tutto va secondo i piani i festeggiamenti di fine anno scolastico coincideranno con l’inaugurazione della nuova struttura. I bresciani che hanno contribuito ne vadano orgogliosi.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome