La musica di New York in scena al Grande

0

Avvicinare la musica contemporanea al grande pubblico. Questo l’obiettivo condiviso dalla Fondazione del Teatro Grande e dall’ensemble Sentieri selvaggi che, dopo il grande successo del concerto dedicato alla musica di Arvo Pärt, tornerà domenica 11 novembre alle ore 11.00 nel Ridotto del Teatro Grande con lo spettacolo New York Telephone Book. La Musica Americana.

New York è sempre stata e continua ad essere il cuore pulsante della creatività musicale americana. Dallo spunto del titolo di un brano di Michael Torke il programma di concerto vuol essere una sorta di “elenco telefonico” dei più rappresentativi compositori contemporanei di New York: dagli ormai celeberrimi Steve Reich e Philip Glass a Michael Gordon e David Lang, fondatori di Bang On A Can, la più brillante e innovativa realtà musicale della città, passando per Annie Gosfield, figura estremamente rappresentativa della vitalità musicale underground, dal linguaggio molto originale e graffiante, per arrivare appunto a Michael Torke e al suo raffinato e divertente Telephone book.

Nel concerto di domenica l’Ensemble Sentieri selvaggi sarà composto da alcuni tra i migliori musicisti italiani: si esibiranno Paola Fre al flauto, Maurizio Trapletti al clarinetto, al violino Piercarlo Sacco, al violoncello Aya Shimura e al pianoforte Andrea Rebaudengo. I musicisti saranno coordinati dalla direzione del Maestro Carlo Boccadoro.
La Biglietteria del Teatro Grande è aperta dal martedì al venerdì dalle 13.30 alle 19.00 e il sabato dalle 15.30 alle 19.00. I biglietti sono in vendita anche sui siti teatrogrande.it e vivaticket.it. Il giorno del concerto la Biglietteria sarà aperta dalle ore 10.00 fino all’inizio dell’evento.

Comments

comments

LEAVE A REPLY