Sbloccati 1,2 milioni per la bonifica dei siti inquinati dalla Caffaro: è un inizio

0

(a.c.) Qualcosa si muove. A margine di una conferenza presso il Pirellone, alla quale hanno partecipato l’assessore Paola Vilardi, il sindaco di Passirano e un assessore di Castegnato, dove sono localizzati i siti da bonificare, con la presenza in videoconferenza del Ministro dell’Ambiente Corrado Clini, si è appresa la notizia che la Regione ha sbloccato una prima trance da 1 milione e 250mila euro per gli interventi sui siti inquinati.

Lo stanziamento, fermo a Milano assieme ad altri 5,45 milioni, servirà per il risanamento delle aree agricole compromesse. Entro un paio di settimane Regione e Comune di Brescia pianificheranno il progetto di bonifica per intervenire su una prima parte di terreni. La quota rimanente degli stanziamenti è ancora bloccata in quanto Sogesid, al centro di alcune vicende giudiziarie, non ha ancora firmato la convenzione preliminare con il Ministero. Da parte sua la Regione ha deciso di finanziare direttamente la ditta, non trasferendo i fondi alla Loggia, per aggirare l’ostacolo del patto di stabilità.   

Comments

comments

LEAVE A REPLY