Caparini (Lega): “Vogliamo porre un tetto al numero dei consiglieri regionali”

0

”Puntiamo al reale taglio dei costi della politica che non leda le autonomie territoriali. L’ordine del giorno approvato oggi ricalca un emendamento già presentato dal Carroccio che propone di rapportare il numero dei consiglieri regionali al numero degli abitanti: un consigliere ogni 80.000 abitanti”. Così annuncia il bresciano Davide Caparini (Lega) presidente della Commissione per le questioni regionali e primo firmatario dell’ordine del giorno approvato ieri al Decreto legge sul funzionamento enti territoriali.

”Vogliamo porre un tetto, le regioni con meno di un milione di abitanti potranno scegliere di avere solo 5 consiglieri regionali -spiega Caparini- quelle con più di tre milioni di abitanti non potranno averne più di 40. Un taglio quindi  di 352 consiglieri regionali. Purtroppo i tagli più consistenti deriverebbero – conclude Caparini –  dal taglio dei 240 consiglieri delle regioni a Statuto speciale. Ma non possiamo intervenire sulle Costituzioni regionali. Per effettuare tali tagli servirebbe un pdl di rango costituzionale”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. caspita che idea! e come mai ci hai messo così tanto ad arrivarci??
    caro Caparini ma credi che siamo tutti fessi? io di certo non vi voto più!

  2. E dei 12.000 euro circa suddivisi in 6.000 per "stipendio" e 6.000 per "rimborsi spese" forfettari non se ne parla? Meno consiglieri ma sempre introiti da ricchi!!
    2.000 euro al mese ( io ci farei la firma ), abbonamento al treno per arrivare al pirellone, e 7.00 euro di buono pasto al giorno.
    Cartellino per timbrare entrata e uscita valido anche per mangiare, ecc.ecc. da bravi dipendenti statali.

LEAVE A REPLY