Domani Maroni a Brescia per presentare il suo libro “Il mio Nord – il sogno dei nuovi barbari”

9
Bsnews whatsapp

Con un comunicato la lega Nord di brescia annuncia l’appuntamento per la presentazione del primo libro di Roberto Maroni.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

Il Segretario della Lega Nord Roberto Maroni presenterà il libro ‘Il mio Nord – il sogno dei nuovi Barbari ‘ venerdì 16 ore 18 alla libreria Mondadori del centro commerciale Freccia Rossa a Brescia. Cresce la febbre dei leghisti per avere una copia del testo, sicuramente da fare autografare dal "Bobo" in una delle sue tante visite alla "base". L’annuncio dell’uscita è arrivata due domeniche fa dallo stesso segretario federale del Carroccio attraverso la sua pagina Facebook, strumento considerato da Maroni il più diretto ed efficace per dialogare direttamente e in tempo reale coi militanti e i simpatizzanti della Lega. "Tra qualche giorno esce il mio libro: "IL MIO NORD, il sogno dei nuovi barbari" (Sperling & Kupfer, n.d.r.). L’ho scritto per rendere omaggio alla irripetibile storia della nostra grande Lega e per indicare la strada che intendo seguire per vincere la nostra storica battaglia per il federalismo e la libertà. Leggetelo, mi raccomando…", ha postato il segretario federale sul suo profilo. Il titolo, "Prima il Nord" è del resto il "motto" della Lega 2.0 e cita anche "il sogno dei nuovi barbari", ovvio riferimento al nucleo dei militanti duri e puri che in occasione dell’attacco a Maroni all’indomani della "fatwa" lanciata all’ex ministro degli Interni era stato fatto divieto di fare comizi e i barbari, invitavano ovunque Maroni. Da lì è di fatto cambiata la dirigenza della Lega e si è aperto il "nuovo corso" odierno. In ogni caso il libro di Maroni si annuncia come un vero e proprio manifesto della Lega 2.0 che si preannuncia come uno dei "testi guida" per i militanti leghisti.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

9 COMMENTI

  1. I novelli barbari padani, dopo aver adeguatamente mangiato al pubblico desco romano, ci propongono con il loro nuovo condottiero una sorta di "Europa delle Regioni" di stampo austro-ungarico mitteleuropeo dove peraltro si continuerà a mangiare al desco pubblico, però a Milano, capitale del Grande Nord. Curiosità: dove passerà il novello Attila non crescerà più l’erba perchè ci dovremo accontentare del cemento in linea con il modello edificatorio lombardo ?

  2. redazione, vabbè che c’avete in mano il pallino, però un po’ d’imparzialità in più andrebbe verso il fine istituzionale della stampa. Comunque riscrivo per far vedere che c’è attenzione verso il discepolo del triduttur e coach del trota, vista la penuria di interventi legaioli che ai tempi pretanzaniani inondavano codesto spazio

  3. Un filo teso di persone (ex socialisti-piddini) che si stanno riciclando nel mondo dei Grillini ci spaventa.Maroni tenta di ricostruirsi una verginità persa, la sinistra che non smette di litigare sui candidati e li fa presentare alla borghesia colta??? che tristezza VOGLIA DI POPOLO

  4. MOVIMENTO 5 STELLE il nuovo che avanza o gli avanzi che girano???

    Leggo che nella lista candidati del Movimento 5 Stelle in Lombardia compare il sig. Cesare Giovanardi nato a Leno il 30 Aprile 1953.
    Immediatament e ho creduto di aver letto male, ma allora siete come gli altri!
    Il signore in questione ha alle sue spalle lunghe militanze che passando dai socialisti a forza italia ecc ha girato i partiti come la madonna pellegrina.
    Tra le varie cariche infatti se non ricordo male è stato consigliere di corcoscrizione, PRESIDENTE IACP (nomina ocvviamente politica!!).
    Forse se come dice Grillo in un comunicato "non si deve sbagliare" questa volta siete sull’orlo dell’errore!!

  5. Ci si sbaglia: il Movimento 5 Stelle ha aperto le candidature regionali a chi risultasse iscritto al Movimento sino ad una certa data di quest’anno. Domani, sabato, tutti candidati saranno sottoposti a presentazione pubblica davanti agli iscritti che potranno loro rivolgere domande. Quindi, si procederà con un blindatissimo meccanismo di votazione on-line ad una vera e propria elezione dei 5 (uomini) più 5 (donne) che costituiranno la lista dei candidati del Movimento alle elezioni regionali. Potete esserne certi: dei grillini tutto si potrà dire meno che siano degli sprovveduti o degli imporvvisatori. Tra i dieci candidati ci saranno sì facce note, ma solo agli attivisti della prima ora. E quindi…

RISPONDI