Bigio in piazza Vittoria, la Soprintendenza: “Statua goffa ma non revisionista”

0

La prossima ricollocazione del Bigio nella sua dimora naturale di piazza Vittoria non è stata decisa dalla Sopraintendenza ma dalla ex giunta Corsini. A dirlo è l’architetto Marco Fasser della Soprintendenza ai beni artistici e storici in un’intervista al Corsera di Brescia dove ha spiegato: “Quando ci hanno sottoposto l’idea era il lontano 2007 e la Soprintendenza si è limitata ad imporre che la statua fosse collocata dov’era al principio, con tanto di basamento, fontana e tutto il resto”. L’anno successivo poi la giunta è cambiata e fino a qualche mese fa del Bigio non si è sentito più parlare. Finchè la Loggia non ha presentato il progetto per il rifacimento di piazza Vittoria. A quel punto sono sorti alcuni problemi per la ricollocazione della statua visto che lì avrebbe dovuto sbucare la scala di sicurezza del parcheggio sotterraneo. “Inaccettabile – spiega l’architetto Fasser – Alla fine, dopo alcune discussioni, la scala è sparita e il gigante di marmo ha riconquistato, almeno sulla carta, la sua posizione. Non avrebbe avuto alcun senso trascinarlo altrove. Da qui a dire che l’idea sia stata della Soprintendenza, però, ce ne passa”. Più chiaro di così.Sulle polemiche nate in seguito alla notizia del ricollocamento della stauta in piazzaVittoria, Fasser è stato altrettanto chiaro: "Personalmente la trovo un po’ goffa, Dazzi ha fatto di meglio. Tuttavia non dobbiamo indignarci se torna al proprio posto. Siamo tutti abbastanza intelligenti, suppongo, per capire che non si tratta di revisionismo storico. Non è che si debba aver paura di una manifestazione artistica. Fosse così, dovremmo abbattere l’intera piazza e chissà cos’altro".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ..giunta corsini….questo per zittire persino l’anpi e tutti quelli ( mario compreso ! ) che subito hanno gridato allo scandalo pensando in malafede che sotto ci fosse un qualche nostalgico…ben gli sta a tutti loro…………la giunta corsini era di sinistra, e per fortuna se no cosa facevano ? e anche la discussione radical chic sulle donne che ..pare..non vogliono il bigio…come discutere sul sesso degli angeli, tradotto i parole povere……ma non avete di meglio da fare ???????????
    rido a crepapelle…….

  2. ma la polemica non è per il bigio in sè, ma per i 130mila euro spesi in un momento di tale crisi finanziaria. che poi con 1000 euro chiunque la farebbe anche più bella

  3. Vista la primigenia della collocazione sono pazzi a "resistere" su quelle posizioni, i compagnissimi!!!Potr ebbero avanzare il ripristino della guida a sinistra, come in Inghilterra. Dov’è sepolto Karl Moses Mordechai Levi

LEAVE A REPLY