Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: il comitato femminile pro Bersani la celebra con uno spettacolo di Sara Poli

0

Venerdì 23 novembre alle ore 20,45 alla Laba di via Don Vender 66 a Brescia, le donne democratiche e progressiste di Brescia che sostengono Bersani, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, invitano a partecipare alla performance R-Esistenze di Sara Poli.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DELLA NOTA

"Vogliamo che l’Italia cambi perché è insostenibile che sia ultimo paese in Europa per tasso di occupazione femminile, che al Sud due donne su 3 non abbiano lavoro, che vengano licenziate o debbano rinunciare al lavoro quando aspettano un figlio, che il welfare sia considerato un costo e non una risorsa per la crescita delle persone, delle famiglie e del Paese. E’ insostenibile che ogni due giorni una donna venga uccisa per mano del partner, di conoscenti, di familiari. E’ inaccettabile la scarsa presenza delle donne nei luoghi delle decisioni e nelle istituzioni nazionali e locali. E’ insostenibile la mancanza di futuro e di speranza per i giovani, lo scarso investimento sul sapere e sulla formazione, sulla cultura; la crescita della povertà e delle disuguaglianze. Sono insostenibili i fenomeni di corruzione presenti nella politica ed in tanti settori della società, il populismo, la cesura tra generazioni, la cooptazione e la competizione individuale esasperata dalle preferenze. Il cambiamento è urgente e ci sono le risorse morali, politiche e civili per promuoverlo. Nessun cambiamento è possibile senza la forza delle donne, motore di una vera riforma della politica e delle istituzioni. Noi siamo la buona ed onesta politica che ha a cuore il bene comune e la vita concreta delle persone. Sosteniamo Bersani per la sua visione della democrazia espressa sia nella proposta di riforma elettorale – i collegi rendono possibile la scelta delle persone, delle coalizioni, dei progetti per il Paese – sia nell’affermazione della democrazia paritaria come principio fondamentale per rinnovare le istituzioni rappresentative e per governare il Paese. Insieme possiamo provare a far vincere la democrazia paritaria come ricostruzione civile, come nuovo patto tra uomini e donne per investire nel lavoro e nel welfare, in relazioni umane fondate sul valore della libertà femminile".

Comitato donne per Bersani

Comments

comments

LEAVE A REPLY