Dalla Regione:”La Tav passerà per forza dal Garda”. E il Garda insorge

0
Bsnews whatsapp

Sul Garda c’è aria di protesta da quando l’assessore regionale lombardo ai Trasporti, Andrea Gilardoni, ha affermato che la Tav deve per forza passare sul Garda. Sul piede di guerra le istituzioni gardesane impegnati da mesi in un lavoro tecnico e diplomatico che salvaguardi la zona dall’impatto della Tav Brescia-Verona: sindaci, deputati e presidenti di enti ritengono che l’Assessore non abbia alcuna legittimità per rovesciare la posizione della regione, essendo, per di più, un tecnico insediatosi a fine ottobre e destinato a concludere il suo mandato entro febbraio. Tra i più arrabbiati contro Gilardoni, come riporta il Bresciaoggi, c’è il deputato leghista veronese Alessandro Montagnoli, che già nel 2010 aveva fatto approvare una risoluzione che impegnava il governo a valutare un’alternativa. Una seconda risoluzione era in discussione per ribadire l’impegno, firmata da 14 parlamentari gardesani, tra i quali la Gelimini e Corsini. La posizione di Gilardoni ha ribaltato la situazione.  Anche i consiglieri regionali lombardi non hanno reso bene la cosa, da Mauro Parolini, del Pdl, primo firmatario della mozione per la revisione del tracciato, a Gian Antonio Girelli, Pd, che non capisce a che titolo abbia parlato l’assessore Gilardoni. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Il nostro è proprio un paese di …. mi verrebbero un sacco di aggettivi ma forse non è il caso, ma se la ferrovia passa nella zona del Garda quale è il problema? Facciamogli fare il giro dell’oca cosi costerà il doppio che in Francia e il triplo della Spagna ma basta basta basta adesso basta politicanti del cavolo basta.

  2. La lungimiranza turistica gardesana assomilgia sempre più a quella dei napoletani o dei calabresi… nulla!
    Un sistema di trasporto così innovativo garantirebbe un traffico turistico enorme! Il Garda non vive solo di olio e Groppello, ma i contestaroi di professione ci sono sempre.
    Ennesima figura da polli che facciamo nei confornti dell’Europa in merito alla TAV. Poi ci scandalizziamo se gli altri paesi non vogliono stanziare i fondi verso l’Italia (es. terremoto Emilia)!

  3. Non capisco dove sia il problema,la ferrovia già ci passa dal garda fermando a desenzano e a peschiera,la linea AV corre parallela a quella già esistente…l’unico problema che appare davvero brutto da un punto di vista paesaggistico mi viene in mente a desenzano dove c’è il viadotto,apparte quello cosa c’è che non va bene? è troppo corto e si spende troppo poco per farla?

RISPONDI