A2A chiede 750 milioni di euro agli investitori istituzionali

0

A2A ha collocato oggi sul mercato europeo l’emissione di un prestito obbligazionario per un importo complessivo di 750 milioni di euro della durata di sette anni, destinata esclusivamente a investitori istituzionali. L’emissione è stata effettuata nell’ambito del Programma Euro Medium Term Notes di A2A di complessivi 2 miliardi di euro e in esecuzione di quanto deliberato dal Consiglio di Gestione in data 15 novembre 2012. Le obbligazioni, che hanno un taglio unitario minimo di 100 mila euro e scadono il 28 novembre 2019, prevedono una cedola annua di 4,500% e sono state collocate a un prezzo di emissione pari a 99,718%. Il tasso di rendimento lordo effettivo a scadenza è pari a 4,548%, corrispondente ad un rendimento di 325 punti base sopra il tasso di riferimento (mid-swap a 7 anni). Le obbligazioni sono regolate dalla legge inglese. La data di regolamento della sottoscrizione è stata fissata il 28 novembre 2012. Da tale data le obbligazioni saranno negoziate presso la Borsa del Lussemburgo. L’emissione obbligazionaria è parte della strategia finanziaria del Gruppo, volta a garantire un adeguato livello di liquidità, allungare la durata media del debito e diversificare le fonti di finanziamento. L’operazione di collocamento è stata curata da Banca IMI, BNP Paribas, Mediobanca e UniCredit Bank, in qualità di active Joint Bookrunner e da Banca Akros – Gruppo BPM e Centrobanca in qualità di passive Joint Bookrunner.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome