Occupazione del suolo pubblico, ecco le novità decise dal Comune di Brescia

0

Nei giorni scorsi è apparsa sui media la notizia che il Comune di Brescia aveva determinato un consistente aumento dei canoni per l’utilizzo del suolo pubblico. Confesercenti – come informa una nota – è immediatamente intervenuta e dal confronto che ne è nato è emerso che “non sono stati aumentati i plateatici per i pubblici esercizi e commercio ambulante”, mentre “un consistente aumento è previsto per le occupazioni occasionali richieste per manifestazioni promozionali e pubblicitarie”. All’opposto “una riduzione del 50% è stata stabilita per iniziative che godono del patrocinio del Comune”. Infine “un discreto incremento riguarda le attività commerciali (68 attualmente in tutta Brescia) che occupano spazi all’esterno per l’intero anno (per quelle temporanee il canone è invece diminuito), la cui tariffa è stata rapportata a quella minima dei pubblici esercizi”. Confesercenti precisa inoltre che “le occupazioni autorizzate inferiori a1∕2 mq, in genere fioriere, sono esonerate”, “la proiezione a terra delle tende, purché retrattili, è esclusa” e “il canone per le proiezioni a terra di insegne del tipo a bandiera (le altre allineate alla parete sono escluse), superiori al 1∕2 mq, non ha subito variazioni”. Infine ricorda che sono state incrementate le sanzioni per i casi accertati di occupazione abusiva del suolo pubblico. Per informazioni info@comservizi.it

Comments

comments

LEAVE A REPLY